Piccole e grandi d’Europa

Non è facile tornare a scrivere di calcio, dopo quanto vissuto dalla nostra Community nell’ultima settimana, ma ci proviamo.
Partono questa sera gli ottavi di finale degli Europei, con una parte del tabellone veramente tosta e l’altra, nettamente meno blasonata, ma comunque ricca di sorprese.
Fa strano vedere qualificate a questa fase, con tutto il rispetto comunque dovuto, squadre come Islanda, Ungheria (prima del suo girone), ed Irlanda del Nord, ben sapendo che squadre come Svezia, Turchia,o Repubblica Ceca, sono rimaste fuori. Fa specie vedere che alla fase finale della competizione siano tranquillamente arrivate, Irlanda, Irlanda del Nord, Galles ed Inghilterra, proprio nei giorni in cui il Regno Unito ha deciso di dire addio all’Europa.
Fa strano notare come siano stati pochi, finora, i talenti a brillare in questa competizione. Se opache sono sembrate finora le prestazioni di Pogba e di Cristiano Ronaldo, altrettanto non si può dire di Gareth Bale che ha letteralmente guidato la sua nazionale alla qualificazione.
Ostico sarà l’avversario degli azzuri: la Spagna di Del Bosque. Sicuramente una delle favorite per la vittoria finale.
E’ difficile prevede cosa potrà accadere in questa sfida, gli azzurri hanno sin qui dimostrato prestazioni controverse.
La nostra nazionale è stata vittoriosa e piacevole nella prima partita contro il Belgio. Più contenitiva, compatta e anche fortunata, nella partita con la Svezia. Sofferente, in affanno, e troppo chiusa in difesa nella partita persa contro l’Irlanda a qualificazione già avvenuta.
Non sarà facile per i nostri azzurri, ma tutto può accadere.
La nostra rosa tecnicamente è quella che è. Nessun fenomeno, soprattutto in attacco, ma la squadra sa essere ben organizzata e proprio nell’organizzazione di gioco potrebbe trovare la chiave di lettura, per superare gli iberici.
Speriamo solo di non assistere ad una partita “agghiacciandeeeee” (cit.).

Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Le città e gli stadi di Francia 2016

Ed ecco a voi tutti gli Stadi e le città degli europei di Francia 2016

Città Stadio Capacità  
Saint Denis Stade de France 81.338 Guida allo stadio
Marsiglia Stade Vélodrome 67.500 Guida allo stadio
Décines-Charpieu Parc Olympique lyonnais 59.286 Guida allo stadio
Villeneuve-d’Ascq Stade Pierre-Mauroy 50.186 Guida allo stadio
Bordeaux Matmut Atlantique 42.052  Guida allo stadio
Parigi Parc des Pinces 47.000  Guida allo stadio
Saint-Étienne Stade Geoffroy Guichard 41.965 Guida allo stadio
Lens Stade Félix Bollaert 38.223 Guida allo stadio
Nizza Allianz Riviera 35.624 Guida allo stadio
Tolosa Stadium Municipal 33.300 Guida allo stadio

Albo d’Oro

Continua il nostro Speciale Euro 2016. Ecco a voi l’Albo d’oro dei Campionati Europei di Calcio 😉

ANNO DATA PAESE FINALE
RISULTATO
1960 10 Luglio Francia UNIONE SOVIETICA Jugoslavia  2 – 1 
1964 21 Giugno Spagna SPAGNA Unione Sovietica  2 -1 
1968 10 Giugno Italia ITALIA Jugoslavia 2 – 0
1972 18 Giugno Belgio GERMANIA OVEST Unione Sovietica  3 – 0 
1976  20 Luglio Jugoslavia CECOSLOVACCHIA Germania Ovest  2 – 2 (5-3 dcr)  
1980 22 Giugno Italia GERMANIA OVEST  Belgio 2 – 1
1984 27 Giugno Francia FRANCIA  Spagna 2 – 0
1988 25 Giugno Germania Ovest OLANDA Unione Sovietica 2 – 0
1992 26 Giugno Svezia  DANIMARCA Germania 2 – 0
1996 30 Giugno Inghilterra GERMANIA Repubblica Ceca 2 – 1
2000 2 Luglio Olanda e Belgio FRANCIA Italia 2 – 1
2004 4 Luglio Portogallo GRECIA Portogallo  1 – 0 
2008 29 Giugno Austria e Svizzera  SPAGNA  Germania  1 – 0
2012 1 Luglio Polonia e Ucraina SPAGNA Italia  4 – 0
2016 10 Luglio Francia  —–  —-  —–