Matati!


E’ un’esclusiva mondiale!
Il Gruppo Giornalistico di Scudettoweb è lieto di annunciare che grazie a fonti segrete (nessun bravo giornalista le cita) siamo riusciti ad avere una notizia della quale nessuno in questi giorni sta parlando.
La Spagna è campione d’Europa!
Sono passati solo dieci giorni dalla vittoria iberica nella competizione continentale e siamo riusciti a darvi questa notizia che molti di voi attendevano.
Dopo dieci giorni di trepidante attesa nei quali il dubbio vi attanagliava, nei quali l’unico pensiero fisso nella vostra mente era quello di scoprire chi avesse vinto gli Europei, nei quali non siete per questo riusciti a dormire, siamo riusciti a stupirvi ancora una volta.
La Spagna ce l’ha fatta, al termine di un torneo dominato dalla prima all’ultima partita, nel quale solo la tanto criticata Italia è riuscita a non perdere contro di loro, i giallorossi (splendidi colori) sono riusciti nell’impresa di riportare la coppa a casa dopo 44 anni in cui hanno guardato gli altri gioire.
Fernando Torres e compagni hanno dato un’impressione di superiorità assoluta suggellata anche da un gioco spumeggiante e divertente.
Ora è finita e siamo pronti a rituffarci nel campionato, non prima di averlo fatto nelle acque marine e poi nelle Olimpiadi.
Noi intanto vi diamo una succosa notizia di mercato, anche questa in anteprima, carpita dalle nostre solite fonti segrete: Alberto Gilardino sta per passare alla Fiorentina.


Articolo di Mike75
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Addio Vienna

Gli azzurri che erano riusciti ad evitare l’eliminazione al primo turno con una prova gagliarda e con l’aiuto di una Francia allo sbando sono stati eliminati dalla Spagna sebbene ai rigori.
Visti i valori in campo non si può recriminare più di tanto se la fortuna, generosa amica ai mondiali, ci ha voltato le spalle. La Spagna, infatti, ha mostrato qualcosa in più degli azzurri.
Non tanto nei valori individuali dei giocatori quanto a livello di progetto di squadra.
Aragones, allenatore dal palmares povero, ha saputo modellare la squadra su un’idea tattica molto precisa con punti fermi, facendo crescere un gruppo durante tutta la sua gestione, sacrificando a quest’idea gente del calibro di Raul. I risultati si sono visti ieri sera in campo con una squadra compatta, quadrata con ottimi disegni tattici e capace di mettere in mostra ottime individualità.
Il confronto con la Spagna ha evidenziato, quello che è stato, forse, l’unico gran limite di Donadoni: non dare un’identità precisa alla squadra, fissando delle gerarchie assolute con le quali affrontare l’intero ciclo che ha portato a questi europei.
Cominciare con una formazione la prima partita e cambiarla in maniera consistente nella seconda, ha dato un’immagine confusa ed un futuro incerto.
Tutto sommato l’Italia ha dato il massimo in questi Europei, il massimo che in base alla gestione tecnica ed alla forma dei giocatori convocati si poteva chiedere.
In fin dei conti, come da tradizione del nostro bel paese, se la dea bendata ci avesse ancora sorriso, invece del processo si starebbero tessendo le lodi del nostro CT.

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Il genio

E’ arrivato il giorno della verità, quello di Italia-Spagna, quello in cui vedremo se siamo ancora la squadra campione del mondo oppure la sua brutta copia.
I quarti di finale hanno dimostrato che non si può dare nulla per scontato.
Dopo le vittorie a sorpresa di Germania e Turchia, ieri sera è toccato alla Russia far fuori l’Olanda.
E che Russia!
Una squadra che ha dato spettacolo, la più bella di quest’europeo, un impianto di gioco che a volte ricordava quello della Roma di Spalletti con giocate di prima, in velocità, con giocatori abili a saltare gli avversari e ad esprimere un calcio di altissimo livello.
La Russia ha messo in mostra anche ottime individualità: una su tutte il genio Arshavin.
Un giocatore che ti riconcilia con il calcio, imprevedibile, dotato di grande velocità (anche all’ultimo minuto dei supplementari), con una gran visione di gioco: un autentico gioiellino.
Non appare strano allora che stia puntando su di lui l’Arsenal che in questo senso ha l’occhio lungo e sforna campioni come fossero pane da un fornaio.
E in Italia non farebbe comodo un giocatore così?
Per il ruolo che occupa, la posizione in campo (spesso sulla sinistra) ed il modo di giocare potrebbe essere un ottimo sostituto di Mancini (in procinto di trasferirsi all’Inter) proprio nella Roma, dove con Totti potrebbe fare una coppia da sogno.
Sta di fatto che Arshavin dopo aver portato lo Zenit a vincere la coppa Uefa, ha fatto arrivare la Russia in semifinale (non dimentichiamo infatti che oltre al goal è stato determinante anche nelle altre due reti) e se qualcuno si era stupito per il fatto che fosse stato convocato nonostante le due giornate di squalifica che doveva scontare, adesso è chiaro che un giocatore così non poteva rimanere a casa, un giocatore così è una delizia per gli occhi.


Articolo di Mike75
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Van Dona-Doni

Natale quest’anno è arrivato in anticipo, merito anche di un allenatore generoso, come dice il nome. Donadoni regala una vittoria all’Olanda come non si vedeva da trent’anni. Certo, il cronista ce l’ha gufata con corsi e ricorsi storici rivangati continuamente durante la partita, ma non si può dire che sia stata la mano della fortuna a consegnare le formazioni ufficiali prima della partita. Forse il nostro cittì non sapeva che il titolo di campione del mondo non da l’accesso di diritto al titolo europeo. E’ così che conscio di questa credenza, dà spazio ad una sfilata di giocatori che pensano di essere su una passerella più che su un campo di calcio. Barzagli sembra l’ombra dell’ombra di Peter Pan, Materazzi si perde nei meandri dei suoi mille tatuaggi e i nostri uomini più in forma, Del Piero, Cassano e De Rossi, si divertono a scommettere quando si sveglierà l’oriundo Camoranesi. ‘Con Roberto c’è un ottimo rapporto’, parola di Marco Van Basten e ora capiamo il perchè e non ti preoccupare Marco, l’amicizia continuerà a lungo. E’ un po’ come portarsi l’amico scemo a cena per fare bella figura con gli amici. Beh, Roberto divertiti questa sera e buon appetito!

P.S. per approfondimenti ed articoli precedenti, e molto altro ancora sul mondo SW, potete consultare il Blog curato dal nostro amico Kaiserniky: http://scudettowebblog.splinder.com/

Articolo di Giovanni1982
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

La Nomenclatura

Che bello. Gli azzurri. A ME me LI hA fatti vedere il mio papà tanti anni fà. BUFFO Non ricordarselo. Ero piccolo. Ma ora da granDE e SANCiTI i miei intereSsi sportivi, BAsta RaZzolAre neGLI album dei ricordi. Si fa sul serio. Ci sono gli europei da conquistare. Un bel colpo in CANNA e si VA belli ROmbanti a giocare. GAMBE in spalla RIcomiNcIamo l’avventura CHe cI ha visto Emergere beLLI e viNcentI due anni fa. Il GROSSO del gruppo è lo stesso, MA è sTato intEgRAto con peZZI PregiAti che si soNo Uniti agli altri. ACCIdenti che bel gruppo che siamo. ForZA andiaMo e sBRighiamO TuTtA la praticA, Mica siamo BROcchi noi, e SIcurameNte possIamo dire la nostrA. Gli inQUILini del girone hANno I nostri stessi interessi, e non dobbiamo fare CAvolate. MOlto inteRessANtE SI annuncia la prima partita. Con l’Olanda abbiamo DEi RicOrdi aSSaI GrAdevoli: sei viTTorie e dUe pareggi SOno il bottino nei precedenti. Siamo la loro bestia nera. SPERiamo di continuaRe cOsì, ma vediamo come buTTA. PIano a paRLare di successO scontato, o la BORia ci pRenderà, ma Il bELLO è potersela giocare con gli auspici. Intanto inCASSiAmo il primo infortuNiO, senza nemmeno giocare. Ma DEve essere Lo sProno per Il gruppo E non dovRà cOnDIzioNArci più di TAnto. LE avversità servono a formare e se QUA perdiamo una pedina, al fato GLI fAREmo equiLibrare iL tutto un po’ più in lA’. Dobbiamo solo restare calmi e soprattutto abbassare i TONI. O no?

P.S. per approfondimenti ed articoli precedenti, e molto altro ancora sul mondo SW, potete consultare il Blog curato dal nostro amico Kaiserniky: http://scudettowebblog.splinder.com/

Articolo di SCA-TTANTE
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb