Il Medagliere finale di Pechino 2008

Ecco a voi il medagliere finale completo, delle Olimpiadi di Pechino 2008

Pos.
Sigla
Bandiera  Nazione Oro
Argento
Bronzo
1 CHN  Cina 51 21 28
2 USA  Usa 36 38 36
3 RUS  Russia 23 21 28
4 GBR  Gran Bretagna 19 13 15
5 GER  Germania 16 10 15
6 AUS  Australia 14 15 17
7 KOR  Corea 13 10 8
8 JPN  Giappone 9 6 10
9 ITA  Italia 8 10 10
10 FRA  Francia 7 16 17
11 UKR  Ucraina 7 5 15
12 NED  Olanda 7 5 4
13 JAM  Giamaica 6 3 2
14 ESP  Spagna 5 10 3
15 KEN  Kenia 5 5 4
16 BLR  Bielorussia 4 5 10
17 ROU  Romania 4 1 3
18 ETH  Etiopia 4 1 2
19 CAN  Canada 3 9 6
20 POL  Polonia 3 6 1
21 NOR  Norvegia 3 5 2
21 HUN  Ungheria 3 5 2
23 BRA  Brasile 3 4 8
24 CZE  Rep. Ceca 3 3 0
25 SVK  Slovacchia 3 2 1
26 NZL  Nuova Zelanda 3 1 5
27 GEO  Georgia 3 0 3
28 CUB  Cuba 2 11 11
29 KAZ  Kazakhstan 2 4 7
30 DEN  Danimarca 2 2 3
31 MGL  Mongolia 2 2 0
31 THA  Tailandia 2 2 0
33 PRK  Rep. Dem. Corea 2 1 3
34 ARG  Argentina 2 0 4
34 SUI  Svizzera 2 0 4
36 MEX  Messico 2 0 1
37 TUR  Turchia 1 4 3
38 ZIM  Zimbabwe 1 3 0
39 AZE  Azerbaijan 1 2 4
40 UZB  Uzbekistan 1 2 3
41 SLO  Slovenia 1 2 2
42 BUL  Bulgaria 1 1 3
42 INA  Indonesia 1 1 3
44 FIN  Finlandia 1 1 2
45 LAT  Lettonia 1 1 1
46 BEL  Belgio 1 1 0
46 EST  Estonia 1 1 0
46 POR  Portogallo 1 1 0
46 DOM  Rep. Dominicana 1 1 0
50 IND  India 1 0 2
51 IRI  Iran 1 0 1
52 BRN  Bahrain 1 0 0
52 CMR  Camerun 1 0 0
52 PAN  Panama 1 0 0
52 TUN  Tunisia 1 0 0
56 SWE  Svezia 0 4 1
57 CRO  Croazia 0 2 3
57 LTU  Lituania 0 2 3
59 GRE  Grecia 0 2 2
60 TRI  Trinidad Tobago 0 2 0
61 NGR  Nigeria 0 1 3
62 AUT  Austria 0 1 2
62 IRL  Rep. Irlanda 0 1 2
62 SRB  Serbia 0 1 2
65 ALG  Algeria 0 1 1
65 BAH  Bahamas 0 1 1
65 COL  Colombia 0 1 1
65 KGZ  Kyrgyzstan 0 1 1
65 MAR  Marocco 0 1 1
65 TJK  Tajikistan 0 1 1
71 CHI  Cile 0 1 0
71 ECU  Ecuador 0 1 0
71 ISL  Islanda 0 1 0
71 MAS  Malesia 0 1 0
71 SIN  Singapore 0 1 0
71 RSA  Sud Africa 0 1 0
71 SUD  Sudan 0 1 0
71 VIE  Vietnam 0 1 0
79 ARM  Armenia 0 0 6
80 TPE  Taiwan 0 0 4
81 AFG  Afghanistan 0 0 1
81 EGY  Egitto 0 0 1
81 ISR  Israele 0 0 1
81 MRI  Mauritius 0 0 1
81 MDA  Moldova 0 0 1
81 TOG  Togo 0 0 1
81 VEN  Venezuela 0 0 1

La Cina cambia, ma anche no


La fiaccola olimpica si è spenta ed è calato il sipario sulle XXIX Olimpiadi.
La Cina organizzativa non può che essere promossa, avendo dato un’impressionante dimostrazione di forza, nella quale hanno spiccato le due cerimonie che hanno aperto e chiuso i giochi. Dubbi invece restano sulla Cina politica, ma era da sciocchi pensare che lo sport potesse fare un miracolo.
I sistemi autoritari del governo di Pechino non cesseranno e torneranno ad avere spazio negli ambienti diplomatici e sui media mondiali.
Si è cercato da più versanti di caricare di simbologie politiche questi giochi cercando di strumentalizzare gli atleti, chiedendo loro azioni di dissenso, ma questo non c’è sembrato giusto, visto che ci sono atleti che vivono all’ombra d’immensi sacrifici i loro sport, che emergono solo ogni quattro anni in occasione delle Olimpiadi portando un po’ di popolarità ai propri interpreti. Sono i governi delle varie nazioni, a nostro parere, che avrebbero dovuto inviare segnali diversi ed in altri ambiti, ma ovviamente la Cina è oramai partner commerciale, imprescindibile per chiunque e allora meglio chiudere un occhio sui metodi troppo autoritari e poco democratici che spesso il governo di Pechino mette in atto.
I giochi hanno dimostrato che la Cina è uscita dal proprio isolamento storico, ribadendo la propria forza e la propria voglia di essere protagonista degli equilibri mondiali, ribadendo al mondo di non gradire le troppe attenzioni rivolte ai propri affari.
Quindi è una Cina che cambia ma anche no, in un futuro sempre più tinto di giallo.

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Beijing 2008

Ci siamo il countdown è oramai giunto alla fine e da domani si comincia con le prime gare, mentre la cerimonia ufficiale d’apertura dei giochi olimpici ci sarà venerdì 8 agosto.
Il giudizio su quello che ruota intorno ai giochi, invece, è già negativo ancor prima di partire. L’attentato di ieri a Kashagar nella regione dello Xinjiang, con 18 vittime, seppur di matrice islamica, riguarderebbe problematiche interne alla Cina, ma riporta d’attualità i timori che i giochi rappresentino una cassa di risonanza per azioni terroristiche in grande stile.
Insomma non c’è da star tranquilli, ma si sapeva viste le premesse turbolente, relative all’annosa questione tibetana, dove pare funzionare la tregua raggiunta dal governo di Pechino e il Dalai Lama.
Infine alla cronaca di questi periodi sono sempre maggiori i casi d’atleti, che devono partecipare ai giochi, trovati positivi a controlli antidoping. Visti i sospetti che da sempre accompagnano certe discipline ed alcune nazioni, tra cui proprio la Cina, c’è da scommettere che ci saranno molti casi d’atleti positivi durante queste Olimpiadi.
Quindi per scoprire cosa rimane dell’avvenimento olimpico a livello sportivo, si dovrà attendere che le gare comincino e che gli atleti si confrontino per capire quale valore attribuire a tale competizione, anche se difficilmente si potrà affermare che avrà vinto lo Sport.

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Siti utili per le Olimpiadi 2008

Ecco a voi una lista di siti utili, per seguire al meglio i Giochi Olimpici di Pechino 2008:

Siti ufficiali
Sito Ufficiale Pechino2008
Sito Ufficiale Comitato Olimpico Internazionale
Sito Ufficiale Coni: Squadra Azzurra a Pechino2008

Siti ufficiosi
www.bejing2008.it
www.pechino2008.it
olimpiadi.it

Olympic.it
Storie di Sport

Giornali e media
Ansa.it                
Asianews.it                
Coolstreaming.us           (sito con eventi in streaming)
Datasport.it

Eurosport.it
Gazzetta.it

Raisport.it
        

Foto
Eurosport Foto  


N.B La lista verrà aggiornata qualora ci fossero nuovi siti da segnalare!!