All’ insegna dell’ equilibrio

Le indicazioni che provengono dai campi in questa seconda giornanta, confermano che sarà un campionato molto equilibrato, dove nulla puo’ essere dato per scontato.
Le conferme sono rappresentate da Roma e Palermo che grazie alle vittorie in casa di Siena e Lazio si portano solitarie in vetta, approfittando del mezzo palso falso dell’Inter fermata in casa da una buona Sampdoria. Il Milan c’e’ nonostante uno sfrenato turnover passa al Tardini dopo qualche sofferenza iniziale, bisognerà vedere se il Turnover integrale di Ancelotti sara’ applicato sempre anche contro avversari piu’ pericolosi.Per il resto si conferma l’equilibrio di fondo con le neopromosse Atalanta e Catania, unica squadra ad avere la porta inviolata, in evidenza. Pareggi tra Empoli e Chievo, Ascoli e Messina
mentre l’Udinese batte il Torino, c’e’ ancora molto lavoro da fare per Zaccheroni.
Brutto inizio di stagione ed altra battuta d’arresto per un’opaca Fiorentina che è sconfitta a Livorno dal gol del solito incredibile Lucarelli. Ancora all’asciutto il Cagliari sconfitto da una volenterosa Reggina che crede nel miracolo, conoscendo Cellino, Giampaolo non dormirà sonni tranquilli.
Ora ci aspetta un delicato turno infrasettimanale che grazie ad un calendario capriccioso come non mai, mette di fronte all’Olimpico Roma ed Inter e viste le polemiche che ruotano attorno alla squadra nerazzura sara’ una partita molto importante per capire meglio le ambizioni dei giallorossi e soprattutto il futuro dell’Inter e di Mancini.
Si prospetta una serata molto calda.

Articolo di Lallo
A cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Rubrica Software: a Ottobre gli Speciali!!! Successivo Sogno siciliano

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.