Azzurro limpido verso Euro 2020

Per l’Italia di Mister Mancini il percorso ad Euro 2020 doveva essere agevole e facile, viste le squadre nel girone. Alla porta, però, c’erano parecchie insidie: il tasso tecnico degli azzurri (forse non eccelso rispetto a quello di una decina di anni fa), l’aspetto psicologico (squadre piccole o non di primissimo rango, spesso possono essere sottovalutate), ma soprattutto Mancini doveva ricostruire dalle ceneri una nazionale allo sbando dopo la mancata qualificazione ai mondiali 2018.
Mancini è riuscito a far approdare gli azzurri ad Euro 2020. 7 vittorie in 7 partite di qualificazione (più un’amichevole) e nazionale che torna nell’Europa che conta con tre turni di anticipo.
Decisiva la vittoria per 2 a 0 contro la Grecia di ieri sera.
Certo, magari la qualità del gioco espresso nelle ultime partite non è stata eccezionale, ma la svogliatezza che storicamente gli azzurri mettono in campo quando giocano contro squadre meno blasonate,con Mancini sembra un problema del passato.
Non è una nazionale di fenomeni, non è una nazionale di fuori classe, ma per adesso ha dimostrato sacrificio, cuore, voglia di rimettersi in discussione e tornare tra le nazionali che contano.
Ora ci saranno tre partite che potranno essere utilizzate per meglio rodare i meccanismi di gioco e magari trovare ulteriore affiatamento tra i reparti. Non si è ancora vinto nulla, ma almeno questa volta ed Euro 2020 l’Italia ci sarà.

Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Decimo raduno scudettiano: 15-16/06/2019 Successivo Buon 2020!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.