Beppo e Bosss: Speciale Estero 2

Buonasera e bentornati amici forumisti al BeppoStudio dove andremo a proseguire col secondo appuntamento con lo speciale "forumisti esteri". In questi speciali ci racconteranno le loro esperienze lontani dalla Patria .
Fralex la scorsa puntata per molti versi ci ha colpiti molto, e mi fa piacere che questa rubrica dia la possibilità di scoprirci un po’ meglio rispetto alle abituali diatribe calcistiche e fantacalcistiche.
Ma veniamo al nostro ospite di oggi. Bando agli indugi e vado subito a presentarvi….

The Bosss

Buona lettura amici!

———————————

Allora.. personalmente sono una persona che sto molto molto bene a casa, a Padova, a Milano dove vivo. Però fin da piccolo ho avuto la passione di viaggiare, andare in un posto lontano da casa, ma non per interessi prettamente turistici ma proprio perchè sono curioso di vivere la quotidianità in un altro paese.. solo cosi secondo me si riesce a capire un’altra nazione.. ed è questa cosa che mi appassiona..

Diciamo che sicuramente sono stato fortunato ad avere una famiglia alle spalle che mi ha sempre spinto e supportato, anche economicamente, le scelte che ho fatto e grazie a loro negli ultimi 5 anni ho avuto la possibilità di vivere, per piu di 3 mesi, in posti nettamente diversi ma affascinanti allo stesso tempo, come San Diego, Shanghai e ora Parigi.. Le cose che queste città mi hanno lasciato è veramente impressionante…

La tranquillità e la solarità di San Diego mi è restata ancora nel cuore e un giorno ci vorrò sicuramente tornare.. Il campus che si trova sulla collina di La Jolla e che da direttamente sulla spiaggia ogni tanto me lo sogno la notte e sicuramente nei prossimi anni, quando lo rivedrò, mi farà tornare in mente tanti bei momenti e tante risate universitarie…

Shanghai per me rappresenta una cosa totalmente diversa.. non era il classico erasmus ma il primo anno di una specialistica abbastanza impegnativa.. un anno a Shanghai rappresentava l’inizio di un’ avventura stimolante non tanto per l’ anno di studio all’estero o le visite della città che effettivamente non offre molto dal punto di vista culturale ma per la sua natura di città piena di contraddizioni ( è molto europea/americana) e perchè ha rappresentato per me la fonte per milioni di altri viaggi molto interessanti. La Cina non è solo al centro dell’economia attuale ma è anche al centro di un continente che mi ha sempre incuriosito, come il Vietnam, il Laos, la Cambogia, la Thailandia, Mongolia, Tibet e Nepal.. Purtroppo non sono riuscito a vederli tutti, e i nostri amici Fralex e Superpadre sanno che ho tentato di contattarli perchè sarebbe potuta essere una buona occasione per me per incontrarli, come dire, "in trasferta"… non ce l’ho fatta per vari motivi ma l’amore per quelle terre è intatto… ho visto luoghi eccezionali, ho visto persone la cui umiltà e purezza è rimarcabile, ho conosciuto culture che tutt’ora non conosco perfettamente ma che dovrebbero essere approfondite molto.. 1 anno eccezionale direi, 1 anno che mi ha formato accademicamente e che mi ha fatto sentire piu sicuro di me stesso..e direi anche un pò più.. grande.. Dal punto di vista accademico, il programma è stato davvero eccezionale…Un corso di international management come il mio ha senso solo se viene accompagnato da eventi extracurricolari che supportino tutta la teoria che ci viene impartita.. cosa meglio di shanghai?? abbiamo assistito a numerosi incontri, con dirigenti di Ducati, Ferrari, Zegna o anche con istituzioni, quali la Camera di Commercio, il consolato grazie ai quali ci sono stati illustrati i rapporti attuali tra Italia e la Cina e quali sono le future prospettive…

Infine ora e dal 7 gennaio che sono a Parigi, direi una città molto più vicina rispetto alle esperienze precedenti, sia geograficamente che culturalmente, e non a caso rappresenta probabilmente la prima città nella quale ho pensato e penso tutt’ora possa essere la città in cui fermarmi semi-definitivamente.. una città splendida.. ora sono lì per un internship alla Fiat, domani chissà… di certo sto vivendo un’esperienza positivissima… Più sullo specifico, sono l’assistente del segretario generale e seguo il progetto interessantissimo dell’apertura dello show room a Parigi, sugli Champs Elysees.. L’apertura è prevista per il primo Giugno, salvo ritardi.. Un lavoro molto divertente, che mi permette di relazionarmi con le persone e rispolverare il mio francese scolastico.. probabilmente ci potrebbero essere anche le premesse per continuare a lavorare lì, dopo la laurea però il potere decisionale di Fiat Francia è forte solo nel commerciale e nel marketing, cose che in questo momento non mi interessano.. vedremo fra qualche tempo se cambierò idea…
Per concludere, come potete vedere, io stesso non ho le idee chiare per quanto riguarda il futuro, non so se alla fine questa mia passione di viaggiare verrà soddisfatta solo durante le ferie, o quotidianamente… molte variabili sono in ballo.. di certo ho milioni di idee.. ora manca solo che si presentino le opportunità e poi vedremo…
a presto

Niccolò

P.S: il forum lo seguo sempre.. scusate se non sono più presente come 4 o 5 anni fa quando avevo 4 profili e 22 squadre ma vi seguo sempre e non sparirò mai, senza avvisare per lo meno…
———————————

Molto bene! Ehhhhh sì, lui sì che è fortunato! :asd: :asd: Comunque Boss ha scritto questa intervista dall’Australia! :O
Ciao a tutti e alla prossima!

Precedente Gazzetta di Superlega Clausura: N.1 Del 01/02/2010 Successivo E' Tempo di Novità per ScudettoWeb

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.