Cassano al Veleno

Quante volte capita di vivere un momento che sembra di aver già vissuto o di vedere cose che sembra di aver già visto?
E allora basta aprire un impolverato album di ricordi per far tornare alla memoria un episodio successo più di 50 anni fa.
Protagonista Benito Lorenzi detto non a caso Veleno, soprannome che gli aveva dato da piccolo la mamma e che lo rispecchiava in pieno in campo dove aveva la fama di cattivo.
Lo sapeva benissimo il suo compagno Stefano Nyers che un giorno ebbe la sventurata idea di sbagliare un goal in Inter-Fiorentina.
Veleno lo colpì stizzito per l’occasione mancata e Nyers decise di uscire dal campo: fu allora che Benito lo apostrofò pesantemente dicendogli: – Rientra che i conti li facciamo dopo -.
Oggi cade l’anniversario della morte di Veleno stroncato un anno fa da un male incurabile, ma evidentemente ancora perfettamente vivo nella memoria di Antonio Cassano.
Il fuoriclasse barese ha voluto rendergli un degno omaggio ripetendo le gesta dell’ex interista, ma non trovando un compagno con cui prendersela, ha scelto l’arbitro di Sampdoria-Torino come destinatario del tributo a Benito Lorenzi.
Pierpaoli come Nyers non ha particolarmente gradito e se il bomber ungherese restituì il favore a Lorenzi dopo aver realizzato un goal nell’occasione successiva, l’arbitro, c’è da scommetterci, scriverà il suo regalo al talento di Bari vecchia sul referto che andrà al giudice sportivo.
Veleno ha trovato il suo degno erede.

Articolo di Mike75
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Classifica Miglior Cover Successivo Gazzetta di Superlega Clausura: N.4 del 03/03/2008

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.