Clamoroso!

Clamoroso al Cibali… ehm in Superlega: SuperpadrePio è in serie B!
E’ questa la più grande sorpresa della Superlega di Apertura 2010/11: un manager ritenuto per la sua esperienza (termine che viene usato in luogo del più corretto “vecchiaia” per evitare di urtare la suscettibilità del manager nepaliano) uno dei più quotati del campionato.
SuperPadrePio raggiunge così il suo avversario di sempre il modesto manager partenopeo Marcomix e l’altro moderatore Kaiser: si prospetta quindi una serie B1 di grande prestigio.
La stessa serie B1 perde però due pezzi da novanta: Jackal e Tony Manero, manager finiti inspiegabilmente nelle serie minori, ma che per competenze e bravura meritano di giocare nella massima serie.
E Jackal e Tony vanno a rimpolpare una serie A2 che da sempre è altamente competitiva, ne è dimostrazione che i neopromossi dello scorso anno Zande e il pacatissimo Odisseo hanno chiuso il campionato a metà classifica e sono andati a vincere rispettivamente Uefa e Supercoppa Superleague (Zande) e Champions (Odisseo).
Ulteriore prova dell’equilibrio dell’A2 è testimoniata dalla lotta per la vittoria del campionato risoltasi all’ultima giornata con il sorpasso di Massituo ai danni di un manager che da un paio d’anni a questa parte è diventato una certezza.
Stiamo parlando ovviamente di Kavos, salito alla ribalta ingiustamente più per essere sempre accompagnato dalla buona sorte che per i gesti di sportività che lo contraddistinguono.
E a proposito di A2, è Massituo il vincitore della Superlega tra non poche polemiche (sollevate da chi meno te l’aspetti, Odisseo, manager mai polemico e sempre pacatissimo nelle dichiarazioni) che batte Diego in finale.
SuperPadrePio rende il suo boccone meno amaro e continua la tradizione del paradosso della Superlega che rende ancora più bella questa competizione: retrocede, ma vince due trofei, la Coppa di Superlega e la Supercoppa di Superlega.
Il mister Trapacchi riesce forse in questo modo, ancora una volta, a salvare la sua panchina (si vociferava già di un ritorno all’attività di Maifredi o Agroppi per sostituirlo).
Da segnalare infine le promozioni dalla B2 di The Boss e di Pezzotto (altro gradito ritorno in serie A), gli exploit di Sauron e Poohfan, new entry che continuano la scalata al successo e le retrocessioni in B di Sprawl e Sir.
Chiudiamo con due note negativa, gli abbandoni di Aless, ma in particolare di Anto che nonostante l’ottimo campionato e il secondo posto in serie A si ritira e non iscrive la squadra al campionato.
A lui va in particolare il personale saluto di chi scrive che ha avuto la fortuna di giocare con lui molto leghe e ne ha sempre apprezzato la sportività e la bravura.
Segnaliamo infine che il suo ritiro permette all’altro manager attempato della Superlega, Fralex, di essere ripescato in serie A, sperando che riesca, nel frattempo, a risolvere i problemi con la censura thailandese che equipara il fantacalcio alla stregua della pornografia (sarà per i falli da dietro, quelli da tergo , le penetrazioni e perché la buttano sempre dentro?).
E ora via con la Clausura!

Articolo a Cura di Mike75

Condividi se ti piace!
Precedente Competizione V: Risultati 6^ giornata Successivo Raccolta Completa Gazzetta di Superlega Apertura 2010/11

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.