Continuiamo così….

Lo stop obbligato imposto dagli impegni delle varie nazionali, ha portato una tregua nel nostro calcio, che grazie alla vittoria e conseguente qualificazione per i prossimi europei ha fatto finta che non fossero avvenute le tristi vicende che hanno caratterizzato l’ultimo turno di campionato.
Ora che il dolore è meno forte ed è stato affidato alla memoria, si volge lo sguardo già avanti come se il problema fosse risolto e superato ma già da oggi molti spalti saranno vuoti molti tifosi resteranno a casa e non potranno seguire da vicino le gesta della loro squadra del cuore.
Tutti a dire che è giusto che logicamente se i tifosi allo stadio sono il problema basta impedire che ci siano ed il problema è risolto.
Certo andrebbe tutto bene se ciò non sembrasse una resa nei confronti dei violenti pressappoco quello che è accaduto a Bergamo dove un gruppo di poche persone ha deciso per milioni di altri.
E cosa resta di una Democrazia quando l’interesse di pochi prevale su quello i tanti?
E’ dai tempi dell’asilo che mi vedo costretto a subire la logica del come il comportamento sbagliato di uno o pochi condizioni la libertà di molti e sinceramente oltre ad essere stanco comincio a realizzare che la spirale è ancora lunga ed il peggio, statene certi, deve ancora arrivare.

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Recensioni: Anni '70 Successivo Coppa Superlega: Risultati sedicesimi e Ottavi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.