Da sogno a realtà…

Questa può sembrare la storia di Davide e Golia, quella in cui il più piccolo e debole riesce a sconfiggere un essere gigantesco e fortissimo. Tuttavia questa storia e quella del nuovo Palermo non possono essere assolutamente paragonate. La squadra siciliana, da quando Zamparini l’ha presa in mano, ha subito una radicale rivoluzione e, soprattutto grazie alla sua fantastica e calorosa tifoseria, ha cominciato a calcare i palcoscenici importanti con la spensieratezza che caratterizza le squadre che sono considerate piccole ma che tanto piccole non sono. Ed è stato così per la prima stagione in serie A. Al contrario di quello che si potesse pensare, già alla sua seconda stagione l’ambizione del presidente e dei tifosi era andata oltre il punto di non ritorno, ovvero quello della Champions. Certo è che non tutto si può avere subito: la seconda stagione, nonostante i sogni di gloria, finisce con un onorevole posto in Uefa. Ma l’incredibile deve ancora accadere. A distanza di due anni, infatti, alla testa della classifica non troviamo una grande ma una delle cosiddette squadre da mezza classifica: il sogno è divenuto realtà. Il Palermo conduce la classifica. Il piccolo Davide non ha battuto Golia, ma al contrario è diventato grande come Golia. Chi mai avrebbe potuto ritenere questa cosa possibile? In verità la prestazione di Milano non è certo una novità, visto che la stessa sorte del Milan l’aveva dovuta subire il West Ham qualche settimana fa ma anche grandi squadre come la Juve gli anni scorsi, segno che un gran progetto era stato iniziato e che adesso se ne vedono i frutti. Insomma più che fortuna, sembra proprio che la squadra sia matura abbastanza per il salto di qualità. Certo è che la strada è ancora lunga e numerosi sono gli ostacoli, quelli che dividono il Palermo dallo scudetto, quelli che dividono il Palermo dal sogno… Quando eravamo piccoli i nostri genitori usavano raccontarci delle storie che finivano sempre bene, con la principessa che sposava il suo principe azzurro, con i personaggi che vivevano felici e contenti. Quella del Palermo è una favola che è appena cominciata e la cui fine non è stata ancora scritta; la speranza di tutti ovviamente è che la storia termini con il lieto fine, come d’altronde la storia di Davide e Golia….

Articolo di The Bosss
A cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Tutti in pista Successivo La Gazzetta di Superlega: n.2 del 23/10/2006

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.