E’ stata una favola

La stagione calcistica ormai volge al termine. La serie A è finita; la finale di Champions è già stata giocata; la serie B anche lei è agli sgoccioli. Cercando di fare un riassunto, possiamo dire che la stagione è senza dubbio finita meglio di come era iniziata. Ad eccezione delle retrocesse a cui si può solo augurare una veloce promozione, ogni squadra ha raggiunto il proprio obiettivo: l’Inter ha vinto lo scudetto, il Milan ha vinto la Coppa Campioni, la Roma la Coppa Italia, la Juve è tornata in serie A dalla porta principale, il Genoa e il Napoli sono a un passo dalla promozione diretta; senza contare Lazio e Fiorentina che hanno raggiunto il massimo di quello che a inizio stagione potevano preventivare e un Empoli straodinario che è entrato nella storia del proprio club. Insomma la stagione 2006/2007 per la maggior parte delle squadre è stata quasi una favola che termina col classico “e vissero tutti felici e contenti…”. Ovviamente questa visione è abbastanza forzata visto che inevitabilmente ci saranno squadre che hanno sofferto, ci saranno allenatori delusi delle prestazioni della squadra, presidenti che hanno visto i propri investimenti non essere giustificati da buone prestazioni sul prato verde però in linea di massima poche sono le squadre che in questo momento piangono. Da ricordare è in particolare la retrocessione del Chievo che, insieme all’Ascoli e il Messina, tornerà in purgatorio dove qualche anno fa aveva cominciato a sognare. Piangono per ora anche squadre come Bologna che speravano in una promozione e che probabilmente dovranno stazionare in serie B un altro anno e squadre come il Pescara e Crotone che dovranno ricominciare da zero dalla serie C. Evidentemente per queste squadre questa stagione non è stata così esaltante e probabilmente l’anno 2006/2007 non sarà ricordato con lo stesso piacere con il quale sarà ricordato dalla maggior parte dei tifosi italiani. D’altronde il calcio è questo: è fatto da alti e bassi, da veloci salite e da numerose cadute. La bravura sta nel sapersi sempre rialzare con orgoglio e coraggio e soprattutto il segreto sta nella consapevolezza che le favole non terminano tutte allo stesso modo…

Articolo di The Bosss
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Speciale Blog e Siti amici: N.13 Successivo Regolamento per la Competizione 3.0

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.