Esame di lingue

Eccoci alla due giorni di champions che vedrà impegnate Inter, Roma e Milan rispettivamente contro Valencia, Lione e Celtic.
Vedremo quindi, quanto il calcio italiano sapra’ esprimere nella maggiore competizione europea per club e se il livello del nostro campionato è ancora competitivo con il resto d’Europa.
I nerazzuri dominatori incontrastati in campionato, sono chiamati ad una prova importante nel clima tutt’altro che accogliente del Mestalla, ma l’Inter vista quest’anno è squadra capace di non farsi intimorire e di guardare oltre l’ostacolo.
Discorso più complesso per la Roma di Spalletti: il Lione è senza dubbio, una delle realtà più importanti del calcio europeo ed in casa vorrà far valere la propria forza.
A sentire le dichiarazioni del tecnico Houllier, infatti, il Lione si sente più forte non c’è che sperare che tanta superbia non paghi visto anche che i giallorossi hanno tutte le potenzialità per giocare un brutto scherzo ai francesi, rinnovando loro le tristezze del mondiale tedesco.
Sulla carta l’impegno piu’ abbordabile e quello che aspetta Il Milan, nonostante una stagione avara di soddisfazioni ed orfani di Ronaldo, i rossoneri sono favoriti contro un Celtic che lontano dalle mura amiche non ha mai impressionato, certo ci sarà bisogno di ritrovare i gol di Kakà e soprattutto le parate di Dida.
Un in bocca al lupo quindi per le nostre ma soprattutto per il Lione.

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Gazzetta di Superlega Clausura: N.4 del 1/3/2007 Successivo 2 schiaffi e un pugno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.