Il calcio in culo al campionato

Tra gol e assist, tra vittorie, pareggi e sconfitte, tra primi verdetti e sentenze ormai scritte dai più, tra ritorni illustri nella massima serie e risultati inaspettati, almeno nella loro ampiezza, il giornalismo italiano non ha trovato di meglio che far ridondare per due giorni la notizia del calcio in culo rifilato da Silvio Baldini, allenatore del Catania, a Mimmo Di Carlo, esordiente allenatore nella panchina del Parma. Il resto è andato tutto in sordina, gol, assist, vittorie e sconfitte. Niente ha contato di più di un gesto che ha, sicuramente nel suo errore, fatto sorridere i più.
Eppure il campo non aveva parlato male. Aveva detto cose interessanti come i tanti e bei gol segnati (si è segnato su tutti i campi), i ritorni illustri di squadre e giocatori in serie A (Napoli e Montella fra tutti), il primo passo falso dell’Inter, già costretta ad inseguire. E poi la gran prestazione del Milan, la Juve che demolisce il Livorno, la Roma che conferma la propria forza annientando il Palermo. Tutto questo lasciato in disparte. Imperversano Baldini e Pulvirenti. Il mister si è scusato con tutti, Di Carlo compreso, facendo riferimento anche ad educatori sociali e lavoratori di quei settori. Ora che tutto è passato e resta il campo vorremmo quantomeno delle scuse anche noi, vittime di un virtuale calcio in culo da parte dei giornalisti. Perchè il noi siamo il campionato e come tali ci siamo sentiti scalciati da dietro per fare posto a chi tutto questo risalto non lo merita.

Articolo di Zanetti Capitano
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Superlega 2007-2008: Il Video e il Logo Successivo Un Settembre ricco di Sport

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.