La macedonia dell’ Irregolarità

Ormai ogni giorno ci si aspetta qualcosa di nuovo. E’ stata innescata una macchina, molto potente e dagli effetti alle volte devastanti, che prende con sè tutto ciò che trova nella sua strada e lo inghiotte, tenta di digerilo e lo espelle all’opinione pubblica ancora prima di averlo ben assimilato e capito.
E’ una macchina maledetta, che ha la capacità di contrapporre le persone grazie solamente a supposizioni, illazioni, articoli che girano perlopiù attorno ad un discorso puntando il dito maldestramente contro chi è più comodo attaccare. Ed ecco che ci troviamo tutti grandi esperti di economia, finanza, diritto e legge. E tutti abbiamo la nostra opinione da dire, la nostra verità da sproloquiare ai più. Ci siamo trasformati da allenatori a pubblici ministeri; cinquantasei milioni di pm che vorrebbero la propria giustizia primeggiare nei confronti di quella dei suoi nemici.
Uno contro tutti, ma se ci si mette assieme sotto l’unica bandiera risulta tutto più facile e divertente. Così ecco che qualsiasi infrazione viene messa nel calderone, in una macedonia dell’irregolarità che non risparmia nessuno. La misura non conta più, tutto fa brodo. Un cupola viene paragonata ad una plusvalenza, una corruzione ad una multa non pagata.
La macchina sta inghiottendo tutto ciò che trova nel suo cammino. Non risparmierà nulla. E se per caso possiamo dire di conoscere in miracoloso anticipo le squadre della nuova serie A, non vi preoccupate, ci sarà pur sempre un Bortolomutti su cui discutere e continuare ad odiarsi!

Articolo di Zanetti Capitano
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente 5000 Visite!!! Successivo Speciale Tour de France 2007

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.