L’atmosfera olimpica

Poche ore ci separano dall’inizio ufficiale della Trentunesima Edizione dei Giochi Olimpici Moderni, che si disputeranno a Rio De Janeiro
Fervono gli ultimi ritocchi agli impianti e all’organizzazione, che da quanto trapela non è stata fin qui impeccabile.
Se da una parte si arriverà in affanno a completare, o comunque a rendere presentabili, alcune strutture, perplessi a dir poco è l’effetto che suscitano le acque nelle quali gli atleti degli sport d’acqua dovranno confrontarsi (per esempio, i nuotatori di fondo, i velisti ed i surfisti), con mare, specialmente in questo periodo dell’anno, non particolarmente cristallino a causa del forte inquinamento presente.
Si spera che queste Olimpiadi siano all’altezza anche dal punto di vista della sicurezza, perchè in questi mesi troppe lacrime sono state versate e a troppi spargimenti di sangue abbiamo assistito. Il fatto che le polizie internazionali si rechino in Brasile per aiutare le forze locali, in questo clima globale non propriamente roseo, è un buon segnale che fa ben sperare.
Ultime ore di attesa, ovviamente, anche che per gli atleti che stanno ultimando la preparazione in vista del grande appuntamento.
Allenatori, staff al seguito, atleti e tifosi…tutti in grande fibrillazione, perchè le Olimpiadi sono l’evento sportivo a cui ogni atleta sogna di partecipare fin da bambino, perchè un’Olimpiade è qualcosa di più di una semplice esperienza di gara, è la massima esperienza sportiva che un atleta possa fare, che va ben al di là della vittoria o meno, di una medaglia.
Ogni edizione è una storia a sè, ricca di spunti, aneddoti, eroi inattesi, clamorose sconfitte, e giovani sconosciuti che raggiungono un successo che li porta alla ribalta cambiando il loro futuro, che li consacra nella storia dello sport.
Il poter affrontare, o anche solo tifare, atleti e avversari di pari valore, i migliori del mondo, conoscendo anche altri atleti e tifosi di altre discipline al di fuori del campo di gara, in un clima più disteso, più pacifico, cordiale, senza quelle barriere che spesso la cronaca quotidiana e quella politica pongono in essere tra i Vari Paesi, dovuti ad antichi dissapori, screzi o principi culturali, religiosi o economici, è la magia delle Olimpiadi.
Speriamo quindi che questa Olimpiade possa essere vissuta da tutti in modo sereno, e speriamo che una volta conclusa, il tipico “clima olimpico” possa essere mantenuto e preservato, perchè quello che si respira in occasione delle Olimpiadi è sempre una sensazione positiva che potrebbe aiutare ad eliminare quelle problematiche sociali e culturali presenti nella società di oggi e che potrebbe essere un piccolo passo verso un mondo migliore.
Poche ore ancora al grande evento…comunque vada, viva lo sport!

 
Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Precedente Siti utili per le Olimpiadi 2016 Successivo Olimpiadi: gioie ed amarezze, vittorie e sconfitte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.