Mondali e diritti dimenticati


Manca veramente poco al via del Mondiale in Qatar. Poche ore ci separano dal calcio d’inizio.
E’ un’edizione ricca di contraddizioni, con tante polemiche che la circondano. E si parla di cose serie e triste.
Diritti umani calpestati, scarsa tutela dei lavoratori, ma anche il sospetto (se non certezza) di corruzione e altri “magheggi” che fanno di questo Mondiale un ricco piatto di polemiche per chi dello sport fa uno stile di vita e di valori e non vorrebbe che lo sport venisse infangato dal lato oscuro dell’essere umano.
Se ci pensiamo può sembrare bizzarro e paradossale.
Con lo sporti si vorrebbe creare un legame tra culture anche diverse. Si vorrebbero insegnare valori alle nuove generazioni. Si vorrebbe ricordare che il merito dovrebbe prevalere, che la lealtà dovrebbe essere alla base di tutto, che il rispetto per l’avversario dovrebbe essere insito in ognuno di noi.
E poi… E poi, capitano assegnazioni come quella che ha portato a questo mondiale, capitano edificazioni che devono essere portate a compimento in breve tempo, ben disinteressandosi di ciò che gli esseri umani in certe condizioni estreme possono (o non possono riuscire a fare).
Insomma, di cose negative, alla vigilia di questo mondiale ce ne sono tante.
Poteva essere una scelta ponderata dell’Italia quella di non partecipare, ma sappiamo tutti che così non è stato. Non ci siamo arrivati, ma per demerito nostro (e merito degli avversari), non certo per scelte politiche o per valori sociali diffusi e condivisi.
E allora che possiamo fare?
Non sta a noi dire se seguire o meno questo evento. Noi vorremmo seguire lo sport, lasciando tutto il resto fuori.
Certo non ci dispiacerebbe se durante la manifestazione i diritti umani dovessero essere magicamente riportati sotto gli occhi di tutti, come sarebbe giusto che fosse.
Non dimentichiamo i lavoratori caduti per consentire lo svolgersi di questa manifestazione. Non dimentichiamoci di coloro che hanno visto i loro diritti calpestati. Spieghiamo alle nuove generazioni quali sono i problemi e perchè questo Mondiale ha tanti valori che dovrebbero essere recuperati.

Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Siti utili per i Mondiali 2022

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.