Pago ergo sum

Non va bene.
L’allenatore deve schierare bene la squadra e vincere tutte le partite, del resto è pagato per quello.
Il giocatore deve correre e segnare e portare la squadra alla vittoria, del resto è pagato per quello.
Poi però gli allenatori non vincono, i giocatori non segnano e i tifosi si rivoltano fischiando chi fino a poco prima avevano osannato.
Sì perché il tifoso dà il suo supporto alla squadra esultando quando vince e criticando quando non si vince, del resto paga per quello.
Nessun problema se si hanno chiare le giuste regole del denaro: c’è chi paga e chi incassa, c’è chi può lamentarsi e chi non può.
Oddio poi ci sarebbero tutte quelle belle cose tipo la sportività, il saper accettare le sconfitte, il rispetto delle persone in sintesi, una buon’educazione ma del resto siamo in Italia e se ne può anche fare a meno.

P.S. per approfondimenti, articoli precedenti e molto altro ancora sul mondo SW, potete consultare il Blog curato da Mr. Kaiser: https://scudettowebblog.altervista.org

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Competizione 4.0: Quindicesima Giornata Successivo Recensioni 4.0: Quattordicesima Giornata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.