Portugal Campeon!


Portogallo Campione d'Europa
(Foto: Gazzetta.it)

Portogallo campione d’Europa!!!!
Per la prima volta nella storia i lusitani portano a casa un titolo che vale oro!
Il gol al 109° minuto di Eder é stato determinante per il successo rosso-verde. Una successo frutto dell’ organizzazione tattica. Un successo che non è stato affatto legato al percorso in questo torneo di un singolo, peraltro stella molto attesa alla vigilia, ossia Cristiano Ronaldo.
CR7 infortunatosi nel corso del primo tempo ha dovuto lasciare spazio a Quaresma (ben noto ai tifosi interisti) ma per tre volte prima di uscire dal campo, la stella di Madeira ha fatto intendere ai suoi compagni di squadra,al suo Commissario Tecnico, ai propri tifosi e anche agli avversari, quanto ci tenesse a questa partita, a prescindere dal proprio contratto multimilionario o dalla fama indiscussa che lo accompagna. Spesse volte CR7 é stato bollato come uno dei più forti giocatori al mondo e forse quello con la ‘puzza sotto al naso’ maggiore. Ma nella finale contro la Francia così non é stato.
Quelle lacrime dovute all’infortunio e alla sua uscita obbligata,hanno fatto intendere a tutti quanto il suo cuore fosse rivolto ad una nazione intera. CR7 non voleva essere la stella più luminosa, ma voleva che a risplendere fosse la sua squadra. E così é stato.
Un condottiero lo si vede anche dalla forza che infonde ai propri compagni.
Uscito dal campo Ronaldo i portoghesi non si sono demoralizzati, hanno tenuto bene il campo, andando diverse volte vicino alla rete e costringendo i favoriti francesi ad andare ai supplementari. Superati i 90 minuti la benzina in corpo dei “bleu” é inziiata a venir meno, e alla fine la Francia che, sopratutto ad inizio partita aveva mostrato cose molto interessanti, ha ceduto.
Un’ intera nazione oggi festeggia un traguardo che alla vigilia non era così scontato e lo sembrava ancora meno una volta approdati agli ottavi di finale dopo tre pareggi consecutivi nella fase finale a gironi.
Vince una squadra che a parte CR7 (europeo positivo, ma non entusiasmante,) non aveva molti altri fenomeni, ma che aveva comunque una buona organizzazione di gioco ed un portiere, Rui Patricio, che sopratutto nella finale, ha dimostrato il suo valore.
Piace vedere come il collettivo possa superare le individualità (ed i francesi ne avevano molte). Spiace constatare, che sotto sotto questo Portogallo non é stato poi così diverso dalla nostra Nazionale e che quindi, forse, qualcosina in piú, potevamo raccogliere.
Onore al Portogallo, quindi, perchè certi successi ti fanno entrare di diritto nella storia!

 
Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Precedente A testa alta Successivo ScudettoWeb 2016-2017: Comunicazione importante

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.