Pubblico, golpe e valori

Ultime giornate di campionato e tutto può ancora accadere.
Inter sempre più lanciata verso lo scudetto e dietro di lei, un assembramento di massa (cosa di per sè vietata, visti i tempi), con Atalanta, Milan, Napoli, Juventus e Lazio a contendersi i posti validi per la Champions. Non ancora sicure, ad oggi, quelle che saranno le retrocessioni, anche se i fanalini di coda sembrano delinearsi sempre di più.
Nel frattempo abbiamo assistito ad un “golpe” fallito con la creazione, e la distruzione dell’arco di 24 ore della Superleague, un progetto elitario, per nulla meritocratico e che se andato in porto avrebbe significativamente cambiato il volto di questo sport, trasformandolo più che altro in uno spettacolo di intrattenimento con buona pace dei nobili principi decoubertiani. Il progetto è morto prima ancora di nascere e nei prossimi giorni/settimane sicuramente assisteremo a strascici polemici/politici conseguenti.
Tutto può ancora succedere sul cmapo, ma speriamo che qualunque cosa sia, possa presto avvenire con la presenza di pubblico sugli spalti.
Vedere il mondo senza pubblico fa capire quanto manchi la carica, l’emozione, l’atmosfera che solo i tifosi sanno dare.
Quei tifosi che pagano il biglietto o l’abbonamento TV che fanno girare il mondo pallonaro. Quegli stessi tifosi che sono riuscuti in qualche maniera a far fallire il colpo di stato del mondo pallonaro.
Non perdiamo i valori, non vendiamo i nostri principi e godiamoci lo sport.

Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Un anno di Pandemia Successivo Chelsea Campione d'Europa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.