Recensioni 4.0: Settima Giornata

Ecco a voi le Recensioni della Settima Giornata

Torre878 – Zanetti_Capitano

Perturbazione – Agosto(Torre878)
Le Luci Della Centrale Elettrica – Stagnola(Zanetti_Capitano)

La Settima giornata di sfide inizia con musica profonda, inedita e a tratti struggente. Sfida molto equilibrata quella tra il Rhoditore e il "moderatore da giardino". Brani che sostanzialmente si equivalgono, sound simile (entrambi a tratti malinconico, a tratti riflessivo), profondità del testo. Probabilmente una delle sfide più equilibrate di sempre, mai come in questa sfida il pareggio ci sembra il risultato più giusto ed auspicabile.

Joey – Tittore
Secret Sphere – Under the flag of Mary Read(Joey)
Enrico Ruggeri – Polvere(live)(Tittore)

Sfida atipica tra Joey e Tittore. Joey schiera un gruppo metal italiano (che canta in inglese). Buono il brano, ma non siamo certi venga gradito da tutti i votanti, forse un po’  troppo "metal". Tittore il giorno della consegna brani arrivò anche lui ad un "Bivio", la strada da lui imboccata è quella di un pezzo di Enrico Ruggeri. Brano energetico vivace, forse più trasversale di quello di Joey potrebbe riscuotere più consensi. Staremo a vedere.

Mr. Barry – Zhaman
Metallica – Nothing Else Matters(Mr. Barry)
Limp Bizkit – Behind Blue Eyes(Zhaman)

Sfida interessante e nel complesso equilibrata tra il nostro Enrico Ruggeri e  il ragazzo invisibile. Barry sfodera un classicone dei metallica, emozionalmente molto intenso, dal sound non aggressivo ma allo stesso tempo accattivante. Zhaman con i Limp Bizkit porta un pezzo sentimentale, piacevole, ma forse tendenzialmente montono.. Zhaman non demerita fa comunque una buona figura, ma questa volta Barry ci sembra favorito, anche se di misura,.

BrainDamage85 – Zande85

Queen – Innuendo(BrainDamage85)
Sting – Englishman In New York(Zande85)

Due classiconi a confronto Il manager calabro-lugano e l’amante delle punte rigide (di temperatura, maliziosi!). Entrambi brani molto conosciuti e melodicamente molto validi, forse in questo caso sarebbe da premiare l’effetto sorpresa, che forse è più presente (anche se di poco) nel brano di Zande, anche se in questa sfida nessuno ha "osato".

Pezzotto – Razorbladeromance
The Kooks – Always Where I Need To Be(Pezzotto)
Disfunzione – Il Nostro Giorno Perfetto(Razorbladeromance)

Affascinante anche la sfida tra il reporter napoletano e il manager vicentino. Pezzotto sceglie un brano di un gruppo recente. Brano famoso, piacevole alle orecchie e coinvolgente. Razor invece opta per una soluzione nostrana scegliendo i "Disfunzione" (probabilmente pensando a Lallo). Buon testo, buon sound.
Sfida equilibrata quasi come quella di apertura di questa giornata, plausibile un pareggio, ma staremo a vedere.

Canemacchina – Lallo
Lauriel Aitken – Sally Brown(Canemacchina)
Talking Head – Psycho Killer(Lallo)

Sfida interessante, per niente priva di fascino tra il giornalista globe-trotter e il matusa romano. Canemacchina ci porta un buon pezzo ska, ritmato ma con un chiaro stampo anni’70, allegro e nel complesso piacevole da ascoltare. Lalluzzo sceglie un sound forse meno innovativo ma comunque sceglie bene. Il suo pezzo datato 1977 ha una buona melodia e un ritornello forse più facile da ricordare di quello di canem, potrebbe diventare un tormentone, ma non siamo sicuri che riesca a prevalere sul brano del manager marchigiano. Sfida equilibrata, ai votanti l’ardua sentenza.

Knaz00 – Carea

BuckCherry – Rescue Me(Knaz00)
Radiohead – Creep(Carea)

Sfida rock tra il manager dalla voce cartonata e il bischero toscano. Knaz fa una scelta che piace e convince, un buon sano hard rock dal ritmo coinvolgente. Carea sceglie un brano rock, piacevole forse più riflessivo del suo rivale. Vediamo avvantaggiato knaz ma Carea potrebbe sorprendere se i votanti preferiranno far valere la riflessività, all’impulso selvaggio.

Mike75 – AlexPinturicchio10

Bob Geldof – The Great Song Of Indifference(Mike75)
The Ark – Let Your Body Decide(AlexPinturicchio10)

Sfida interessante tra il nostro Lino Banfi e il pseudo-Casanova gay friendly Alexpinturicchio. Una ballata tendente al surreale per il manager pugliese, buono il sound, allegro vivace e coinvolgente.Per Alex una scelta forse un po’ troppo azzardata in quanto tendente al commerciale. Melodicamente propensa per il surreale, non è un brutto brano di per sè, ma forse contro Mike andava schierato qualcosa di più imprevedibile o alternativo. Vediamo favorito Mike, ma ci domandiamo: "cosa voterà la giuria?"

Condividi se ti piace!
Precedente Supercoppe Apertura 2008/2009 Successivo La stagione del cool

Un commento su “Recensioni 4.0: Settima Giornata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.