Recensioni: Anni ’60

Ecco le recensioni  in ordine di scelta:

ANNI ’60

1)Mike75: Procol Harum – A Whiter Shade Of Pale(1967) Testo

Il nostro manager leccese ci porta un pezzo datato 1967. Pezzo d’atmosfera, adatto per qualche festa con la "missione di limonare". Romantica e malinconica al tempo stesso, fa venire le lacrime agli occhi, non per la qualità ma per le emozioni che sa diffondere negli ascoltatori. Buona scelta da parte di Mike, ma non siamo certi che gli ascoltatori sapranno apprezzare, ma d’altra parte solo "osando" si vince .

2)Joey: Nomadi – Dio è Morto(1967) Testo

L’adoratore delle vacche sacre, schiera un classico dei Rom…ehm dei Nomadi. Un brano con un sound trascinante e coinvolgente con l’inconfondibile voce di Augusto Daolio, che per l’occasione nel video, sfoggia due binocoli ehm occhiali, dell’epoca…
Ottimo pezzo che, ne siamo certi, avrà molti consensi.

3)Torre878: Beatles – A Day In the Life  Testo

Ragazzi, che dire? Il direttore, ben conoscendo i brani avversari, decide di tirare fuori un (c)asso nella manica: un brano storico degli scarafaggi, il gruppo che assieme a pochi altri, ha fatto "veramente" la storia della musica! Che dire è un brano che si candida sicuramente per la vittoria della categoria!

4)BrainDamage85: The Rolling Stones – Sympathy For The Devil(1967) Testo

Se il direttore sfoggia i Beatles, il suo braccio destro e fido scudiero BrainDamage85, porta l’altro gruppo che assieme ai Beatles ha fatto la storia della musica. I Rolling Stones, con lo strarifatto e ninfomane Mick Jagger. Brano con sound inconfondibile e trascinante. Per tutti coloro che preferiscono i Rolling ai Bealtes.

5)Canemacchina: Creedence Clearwater Revival – Good Golly Miss Molly(1969)Testo

Can che abbaia non morde, tuttavia con un pezzo datato 1969, il managar marchigiano, sembra candidarsi tranquillamente per le zone alte della categoria. Un sound allegro, vivace, una voce con un tibro soul, fanno di questo brano una carica energetica per tutti. Ottima scelta strategica di Canemacchina di contrapporre a colonne storiche della musica, un brano di questo tipo. Per quanto pochi lo possano conoscere è di buona qualità e ha le carte in regola per fare bene.

6)Zanetti_Capitano: The Doors – Light my fire(1967) Testo

Il Capitano decide di non stare a guardare e dopo aver visto cosa Torre e Brain hanno portato, scende in campo pure lui e sfoggia un pezzo d’epoca che sarà successivamente reinterpretato da numerosi altri artisti.
"Light my Fire" dei "The Doors", pezzo storico che siamo sicuri che pure ai veterani del forum (per non dire "vecchi" ) risveglierà antichi ricordi e profonde emozioni.

7)Knaz: Janis Joplin – Try(1969) Testo

Dopo la recente sorpresa nella categoria "il tuo legame con la musica", l’oscuro knaz, sembra ritornare sui suoi passi, con generi ai lui più consoni (seppure all’epoca non ci fosse ancora la musica tenebrosa che ad oggi predilige). Blues e Rock, fanno di questo pezzo un concentrato di energia e di carica, se poi aggiungiamo che il video soprariportato è stato girato a Woodstock,allora è tutto più chiaro: Knaz NON aveva fumato pesante nella categoria precedente
, mentre ora sembra tornato sui suoi standard

8)Dennis Bergkamp: Deep Purple – Lalena(1969) Testo

Scelta inaspettata da parte del manager vicentino, ma c’è da considerare che all’epoca, il rap e la musica tecno ancora non esistevano. Deep Purple, suoni dolci e intense emozioni, Dennis questa volta ci sorprende in positivo e subito circolano voci che si sia fatto suggerire da qualcuno… Brano a sorpres,a che considerando il valore gli autori sicuramente può far bene! Una domanda però sorge spontanea: "Dennis, ma sei proprio tu"?

9)Mr.Barry: Ennio Morricone – Il buono, Il Brutto, Il cattivo(1966)

Ora, neanche a farlo apposta, zio Fester ha deciso di portare un brano dove lui stesso è conivolto sin dal titolo: Il buono (forse Scud), Il brutto (Zio Fester) e il cattivo (si pensa Massituo). Un pezzo evidentemente con contenuti autobiografici, se non fosse che è solo audio. Ennio Morricone, recente premio Oscar alla Carriera ha creato un brano ormai storico e la scelta di Mr.Barry di sfoggiarlo in questa competizione all’ultimo sangue, ci pare azzeccata! Gran bel pezzo!

10)Lallo: Jimi Hendrix – Voodoo Child(1969) Testo

Il nostro beneamato Lalluzzo ci porta un pezzo di uno dei chitarristi più bravi di tutta la storia della musica. Jimi Hendrix, con la sua chitarra, il suo plettro e le sue dita, fanno delle note della sua chitarra una magia che riaccende gli animi anche dei più pigri e sedentari facendoli scatenare oltremodo. La capacità di usare questo strumento e di caricare di adrenalina gli ascoltatori, da parte dell’artista  è indubbia, e questo pezzo ne è la dimostrazione. Non sarà facile non votarlo!

11)razorbladeromance: Bob Dylan – Blowin’ In The Wind(1962) Testo

Con un giovanissimo Bob Dylan Razor fa il suo debutto in questa categoria. E lo fa in grande stile, con la voce malinconica e la melodia (in questo pezzo "quasi" country) di uno dei maggiori artisti made in USA. La melodia è di buona fattura e anche il testo non è da meno. Certo non sarà blasonatissimo come altri, ma comunque ha le carte in regola per fare bene


Condividi se ti piace!
Precedente Gazzetta di Superlega Apertura: N.1 del 8/10/2007 Successivo Pausa per la nazionale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.