Recensioni V: Prima Giornata

Ritornano le Competizioni Musicali e con l'ascolto dei primi brani in gara, ritornano le recensioni.
Ecco a voi la prima giornata di musica



Antosalgio: CapaRezza – Tutto Ciò Che C'è
Per una competizione basata sulla musica dell'ultimo decennio, giusto fare un tributo ad un grande protagonista delle competizioni passate. Antosalgio rende quindi onore a Mr. Barry e alla sua folta chioma, proponendo Caparezza in un brano sconosciuto ai più, con un buon rap del cantante dalla voce plastificata, ma musicalmente con atmosfera tra l'onirico e l'inquietudine. Originale come scelta, non siamo sicuri però che venga apprezzata dalla maggior parte dei votanti (per diversità di gusti musicali preferiti).

BrainDamage85: The Dandy Warhols – Bohemian Like You
Torna alla ribalta il manager e dj "svalvolato". Per l'esordio in questa competizione, si ispira a marcomix, più volte sceso ignudo a fare invasione di campo nel corso della scorsa Superlega (vedasi le vecchie gazzette di lega). Il manager calabro-lugano col batacchio (anzi battacchino) di fuori, porta quindi "Bohemian Like You", un buon brano rock alternative dal buon sound che coinvolge l'ascoltatore, semplice da memorizzare. Una buona scelta che potrà riscuotere buoni consensi tra il pubblico ed i votanti

Canemacchina: The White Stripes – Death Letter
Esordio tosto anche per il manager fanatico, che propone finalmente un brano diverso dal celebre "po-po-poppo po po" dei White Stripes. Buon sound e buon ritmo, argomento trattato macabro che potrebbe riscuotere i consensi anche degli animi più "dark". Unico appunto che ci permettiamo di far notare è che è forse un pelino troppo ripetitivo come sound. Comunque siamo solo all'inizio e anche per Canem ci sarà possibilità di andare in crescendo.

Carea: Limp Bizkit – Take A Look Around
Giacca nera di cuoio, occhialoni neri, tutina nera aderente, da Arsenio Lupin, oppure felpa sportiva rossa, cappellino con visiera all'indietro in stile Fred Durst? come ve la immaginate la vecchia Careatide? Sfilata invernale a parte, buona la scelta per l'esordio del bischero toscano, forse uno degli esordi migliori di questa 5^competizione. Buon sound, aggressivo ma a tratti anche delicato. Una scelta che di sicuro insaccherà buoni voti.

Joey: Less Than Jake – Gainesville Rock City
Scende in pista il vecchio Joey che ci ricorda l'obiettivo principale della competizione: divertirsi ampliando le proprie e le altrui conoscenze musicali. Un brano solare, rock, piacevole da ascoltare anche se forse leggermente "frivolo" come sound. Una band sconosciuta ai più che comunque ha il suo perchè. Per chi ama l'innovazione, probabilmente è il brano da votare.

Knaz00: 3 Doors Down – Kriptonite

Torna la voce cartonata del forum e lo fa presentando un brano sconosciuto ai più. Un brano nel suo stile, carico, adrenalinico, energico ma a tratti anche macabro,. Un buon brano, forse però rivolto più ad un pubblico di nicchia che ad una ricerca di consensi trasversali Siamo curiosi di vedere cosa ne penseranno i votanti.

Lallo: Eminem featuring Dido – Stan
Il debutto stagionale musicale del buon lalluzzo è all'insegna della giovinezza. Il nostro supergiovane, non vuole passare per vecchio matusa e anche lui si immedesima nel rap. Celebre il brano Stan, buona la scelta che unisce il melodico al puro rap, rendendo il connubio più armonioso. Sentito parecchie volte (forse anche troppe) non siamo certi però che il pubblico gradirà.

Marcomix: Coldplay – Yellow
Per ora ancora vestito, senza batacchi di fuori (quello style l'ha lasciato a Brain), è il momento del modesto manager partenopeo che ispiratosi al giallo del bel sole di Napoli propone "Yellow" dei Coldplay. Un brano probabilmente adatto al risveglio mattutino, solare positivo che trasmette una buona carica a chi inizia la giornata. Buona scelta musicale che piacerà al pubblico. Solo una nota: mancano i biscotti ed una tazza di latte, ma forse è colpa di Globo.

Mike75: Sade – By Your Side
Torna Mike e lo fa in grande stile, dimostrando tutta la sua memoria e rispolverando un bel brano del 2000 che probabilmente un po' tutti ci eravamo dimenticati. Brano, intenso, dolce, emozionalmente delicato. Buona scelta ma forse troppo "soft" per il pubblico dei votanti.

Pezzotto: La Mosca Tze-Tze – Para No Verte Mas
Ritmi latini, festosi e festaioli, così si presenta Pezzotto, forse mezzo brillo. Chiaramente ispirato a beppojosef, spesso e volentieri fastidioso come una mosca. Scelta musicale solare e nel complesso passabile anche se forse troppo commerciale. Forse ci saremmo aspettati qualcosina di meglio, ma comunque siamo appena all'inizio.

Razorbladeromance: Richard Ashcroft – A Song For The Lovers
Torna il biancorosso Razor. Esordio stagionale per lui, forse un po' in sordina. Propone un brano melodicamente soft, delicato, ma emozionalmente piuttosto "piatto" (almeno per la critica). Abbastanza un'incognita nel complesso, visto che il brano forse è carente di quel qualcosina che potrebbe fargli fare un salto di qualità. Interessante vedere cosa ne penserà la giuria.

Torre878: The Hives – Hate To Say I Told You So
Sveglia, sveglia, sveglia! Se durante il brano precedente vi eravate appisolati, ecco il torre a dare la carica a tutti, come solo un DireTorre scassamaroni sa fare. Gli Hives con
"Hate To Say I Told You So" sono la sua proposta. Un brano bello carico, con cambi di intensità che tengono alta la qualità del brano. Brano piacevole, carico e rock &roll…difficile non votarlo.

Zanetti_Capitano: Francesco Guccini – Don Chisciotte
Il ritorno del manager da giardino è all'insegna dei grandi artisti italiani. Guccini è la proposta,in una brano solenne, ritmato, epico, con atmosfere d'altri tempi. Un dialogo tra i due personaggi dell'opera di Cervantes, un mix tra idealismo e materialismo verso un modo migliore. Una buona scelta da parte del manager vicentino che può dare del filo da torcere agli altri brani in gara.

Zande85: Mark Knopfler – What It Is
Una seria ipoteca verso voti assicurati la trova il manager altoatesino, dal Cadore con furore in furgone. Zande ci propone "What It Is" brano dello storico leader dei Dire Straits. Brano intenso, un mix tra ballata e rock, con influenze country,quello che ne deriva è un brano che emoziona l'ascoltatore e lo trascina con la fantasia, in ambienti da selvaggio west. Buona la scelta di Zande che forse però non sarà apprezzata dai votanti più rockettari.

Zhaman: Max Gazzè – Il Timido Ubriaco
Chiude la prima giornata della competizione il molisano invisibile. Zhaman ci propone un brano ben noto, ma sempre interessante da ascoltare. Melodia tra il surreale e l'onirico con un testo molto poetico. Bella la scelta di Zhaman, ma forse la non originalità della proposta potrebbe penalizzarlo.

Condividi se ti piace!
Precedente Il tenero Ivan Successivo Il Pagliari nel Pallone (Prima puntata)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.