Recensioni V: Seconda Giornata

Ecco a voi le recensioni della Seconda Giornata della Competizione Musicale V-Anni2000.
Quest'oggi i brani appartengono alla categoria "2001".


Antosalgio: Garbage – Androgyny
La seconda giornata di musica si apre con la proposta di Antosalgio. Un brano chiaramente dedicato all'ambiguità di Beppojosef. Un brano da molti forse dimenticato ma comunque sempre piacevole da ascoltare. Brano soft, piacevole, non malvagio, ma neanche un capolavoro.

BrainDamage85: Bluvertigo – L'assenzio (The Power Of Nothing)
Tra il surreale e l'alternativo è il pezzo presentato da Brain. Celebre brano dei Bluvertigo, con musiche ed atmosfere surreali. Proposta non male, ma forse un pelino troppo alternativa per i votanti.

Canemacchina: Yann Tiersen – à Quai
Musica di nicchia per Canemacchina che ci propone un pezzo strumentale, probabilmente noto ai più cinefili dei votanti. Il brano fa parte della colonna sonora de "Il favoloso mondo di Amélie". Se all'inizio il brano può sembrare folk, poi ci si rende conto dello stampo francese della melodia. Un brano romantico, dolce e soft. Buona scelta e soprattutto innovativo in questa competizione. Ma ci domandiamo: i votanti apprezzeranno?

Carea: Subsonica – Nuvole Rapide
La vecchia careatide propone un brano molto noto del 2001. I subsonica piacciono per i testi e per l'ambientazione cupa creata con la melodia. Come pezzo però ci sembra musicalmente ripetitivo e forse manca di quell'aggressività che forse gli avrebbe dato quel tocco in più. Brano discreto, che però non convince appieno la critica. Dal bischero ci si aspettava qualche cosina di più, ma forse le Nuvole rapide gl hanno appannato le idee

Joey: The Huntingtons – 80's Girl
Continua la rivoluzione di Joey. Una delle finalità di questa compietizione, oltre a divertirsi è far conoscere nuovi brani e nuovi gruppi. Joey, come dicevamo, continua la sua opera di eveangelizzazione proponendo un brano solare, ritmico, sconosciuto ai più. Una bella carica adrenalinica per le giornate uggiose e bigie novembrine. Brano solare, inedito per le competizioni, e innovativo. Forse non lotterà per la vittoria di giornata, ma comunque fa la sua buona figura.

Knaz00: Staind – It's Been A While
Il manager lodigiano quest'oggi ritorna un po' sui suoi standard, cercando però di piacere ad un pubblico più vasto. La sua è una proposta post-grunge, dai contenuti e dalla melodia tra il cupo, il romantico ed il depresso. Buona scelta, anche se forse ci sarebbe piaciuta un po' più di vitalità. Comunque scelta che farà piacere ai votanti amanti del genere.

Lallo: Gorillaz – Clint Eastwood
Da un uomo di stile e classe, come il vetusto lalluzzo, un brano buono, piacevole ma ahinoi oltremodo banale.
Pezzo ritmato, che ben alterna pop a rap. Era il primo singolo della band virtuale dei Gorillaz e ben figurava all'epoca. Brano come detto di buon valore, ma per questa competizione ci saremmo aspettati maggiore originalità da parte del vetusto.

Marcomix: Dave Matthews Band – Everyday
Brano sconosciuto ai più per il Modesto Manager Partenopeo. Quest'oggi Marcomix propone una jam band americana, che propone rock alternativo. Musicalmente ben ritmato, il testo è buono pur non essendo di un illustrissimo cantautore. Buona scelta, anche se a trattati ripetitivo. Piace l'originalità del genere e l'originalità della proposta. Può ben figurare, ma staremo a vedere cosa combineranno i votanti

Mike75: The Strokes – Someday
Il manager leccese ci propone un brano semidimenticato di una band che negli ultimi anni sta facendo bene. Proposta solare, piacevole, ben ritmata e carica. Il timbro "sporco" del cantante ben risalta la melodia, in una simbiosi che fa del brano in questione un brano solare, ma nella giusta dose senza eccessi. Può far bene, staremo a vedere se pure i votanti la penseranno così.

Pezzotto: System Of A Down – Chop Suey!
Scende in campo anche l'altro napoletano della competizione. Pezzotto, in questa seconda giornata ci propone un gran brano. Che ben alterna momenti di collera ed aggressività a momenti di maggiore quiete. La band americana con origini armene piace e convice soprattutto in questo brano. Una nota però dobbiamo farla: in quanto ad originalità non possiamo dire che sia un brano originale ed alternativo e chi segue Acqua Alta e Rotazione Musicale, lo sa

Razorbladeromance: Tre allegri ragazzi morti – Prova a star con me un altro inverno a Pordenone
Il Vicentino musicofilo, propone un brano che sul forum in molti forse si erano dimenticati. Una proposta punk-rock che sottolinea l'origine friulana della band e ben incuriosisce l'ascoltatore su cosa abbia Pordenone di così speciale. Sound carico, energico, piacevole. Una band di casa nostra che sa il fatto suo, pur non essendo conosciutissima. Per una volta la proposta di razor piace e convince.

Torre878: One Dimensional Man – You Kill Me
Probabilmente ispirato da BrainDamage durante qualche diretta radiofonica in stile sadomaso, dove volevano fare gli "Spadaccini", il Torre chiede di ucciderlo e propone un brano originale sconosciuto ai più (o per lo meno, quasi completamente dimenticato). Brano a tratti energico, adrenalinico, carico anche di rabbia, che ben alterna a momenti più tranquilli. Da un po' fastidio la voce del cantante che a nostro dire non valorizza la musica, rendendo il tutto un po' piatto. Nel complesso una scelta discreta-buona. Ma nulla di eccezionale.

Zande85: Travis – Sing
Direttamente dalle Dolomiti, dove il tempo non passa mai ecco spuntare Zande. Dalle cime innevate il zandettaro propone un brano il cui video è il manifesto che quando vuole anche lui sa essere un "lord". Brano musicalmente valido, un mix tra il solare ed il fanciullesco con buone dosi di spensieratezza. Non possiamo tralasciare l'aspetto originalità: anche in questo caso la scelta è parsa scontata. Ci si aspettava forse qualcosa di diverso e meno famoso. Ai votanti decidere se premiare il brano, buono di per sè, o l'originalità scarsina in questo caso.

Zanetti_Capitano: Giorgio Gaber – Destra Sinistra
Per la seconda volta consecutiva il moderatore da giardino tenta di proporre contenuti sempre attuali, con implicanze anche sociali, civili e politiche. L'artista è dei più celebri e fa parte di quei cantautori di nicchia che le nuove generazioni conoscono ben poco. Musicalmente semplice, senza arzigogoli strumentali e complessità melodiche, ma è il testo il suo punto di forza. Il brano contrappone oggetti e comportamenti della vita di tutti i giorni, alla vita politica nell'eterna lotta tra destra e sinistra. Brano semplice, ma profondo. Piace e convince, dubitiamo però che la giuria la pensi allo stesso modo.

Zhaman: The Cranberries – Analyse
Chiude la seconda giornata musicale, il molisano invisibile. Ci propone un brano soft, dolce e spensierato. Un pezzo che era andato un po' in sordina all'epoca. Un brano piacevole, ma forse troppo soft. Ci manca forse quel qualcosina in più per renderlo "speciale". Scelta apprezzabile e gradevole. Ma nulla più.

Condividi se ti piace!
Precedente Dolcetto o Scherzetto? Successivo Gazzetta di Superlega Apertura: N.5 Del 02/11/2010

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.