Secondo raduno scudettiano: 18-19/06//2011 – 1^ parte

Dopo l'esperienza dell'anno scorso,  Sabato 18 e Domenica 19 giugno 2011 si è svolto a Soliera (in provincia di Modena) presso l'Agriturismo Oca Bigia, il secondo ritrovo di massa tra forumisti di ScudettoWeb.
Ecco a voi un resoconto dettagliato (in più parti) firmato da Lallo, di come è stato il weekend

UN TRANQUILLO WEEK-END "DA PAURA"
"da Roma Ladrona alla Padania e ritorno"

1° parte


ore 7,00….driiin driiiiin….azzo ma perchè ho messo la sveglia alle 7 di sabato…..le braccia di morfeo mi reclamano ancora…ma poi l'immagine di un "frecciarossa" che mi aspetta sul binario mi fa scattare……guadagno la cucina… caffè….doccia…..ultimi dettagli per la Baligia e sono pronto….un bacio alla mogliettina che, ancora un pò imbronciata per questa due giorni di tradimento/abbandono, pigramente ancora si concede alle lenzuola ed al sonno….e via verso la stazione.

ore 9,45……ciouff ciouff……il frecciarossa lascia il binario 3, direzione Santa Maria Novella, prima tappa di questo w-e on the roads del forum…..tra il panorama di campi, case e chiese che scorre veloce al di fuori del finestrino si intrecciano pensieri sulle aspettative di questa due giorni che si prospetta intensa…abbandono i pensieri e mi immergo nella lettura di un buon libro che in treno non deve mai mancare

ore 11,10….dopo solo due capitoli del buon libro…..dlin dlon…una voce calda e metallica annuncia: Firenze-S.M. Novella….sti Frecciarossa corrono per quanto costano non c'è che dire… la velocità del denaro non si batte…..mi immergo nella calda Firenze che ritrovo sempre con piacere…..tra le facce dei tanti turisti si riconoscono quelle dei Fiorentini: non hanno gli occhi a mandorle e le loro facce sono o distratte od assonnate….dopo un rapido passaggio tra il Campanile, il Duomo (memore del nostro ultimo incontro un ghigno trasale dal mio intimo “questa volta non mi avrai tra le spire delle tue anguste ed interminabile scalinate!”)…un saluto al David….e mi dirigo verso il Borgo Albizio….

Ore 11,30……driiiinnn driiiinnnn… pronto?…lallo? ciao Andrea…sei arrivato ?…si si tutto bene….lo rassicuro e gli preannuncio il nostro imminente incontro…se la mia memoria(biblica) non mi inganna dovrei essere a pochi minuti….infatti dopo poche centinaia di metri lo vedo in trepidante attesa, mi accoglie con un sorriso sulla soglia del suo negozio… di fronte a lui scorgo subito Stefano ….già i mitici Albizi…loro già sono due volti oltre gli avatar….persone speciali con le quali è sempre un piacere condividere tratti di strada…

Ore 11,50….parlando con loro capisco che aspettano con ansia questi due giorni, sono stati grandi fosse solo per il tempo e le energie che hanno investito nell’organizzare parte del w-e… tra cui alcune sorprese che si riveleranno speciali….così mentre Carea sistema gli ultimi dettagli organizzativi con fare ansioso….io e “torno subito”Tittore ci dirigiamo verso il Duomo per recuperare il “modesto manager partenopeo” giunto con il cugino del mio freccia rossa……Marcomix è il primo avatar a cui do un volto e la sua presenza di spirito si rivela da subito forte e piacevole sfatando così la nomea di “addormenatore di 3d” che il Grande Assente gli affibbiato….già il Grande Assente, l’unica cosa che mi lascerà una leggera nota di amarezza

0re 13…… la “tittore-mobile” punta la prua verso l’Oca Bigia ultima fermata prima della destinazione finale:Tony Manero….arriviamo nel luogo dell’appuntamento ma non ci sono tracce visibili…oppss giriamo l’angolo è l’uomo del sabato sera fiorentino è li pronto che ci aspetta….Tony uno se lo immagina esattamente così come lo “sente” dai suoi post, una persona schietta, di compagnia, uno “elettrico” con sempre in “canna” un “ammazati” che non guasta mai.

Ore 14,30 …il viaggio procede liscio secondo programma del navigatore che come dice giustamente tittore se uno lo compra poi bisogna usarlo……mentre il ghiaccio si scioglie sempre di più all’improvviso un’odore forte ed inconfondibile si spande nell’aria….siamo nella pianura padana……

15,18….ci siamo il navigatore con piglio deciso ci annuncia l’arrivo a destinazione al dire il vero saranno 15minuti che siamo sulla mitica Via Serrasina, non credete a chi vi dice che l’Aurelia sia la strada più lunga d’Italia…..evidentemente non ha mai imboccato la serrasina….. un ultimo ostacolo ci separa dalla nostra metà un misero bivio del quale il satellitare era all’oscuro…..destra o sinistra…. Tittore con piglio deciso spegne il navigatore, impugna il volante come neanche lo Schumacher dei bei tempi ed imbocca a destra…..la sua sicurezza è tale che nessuno può dubitare che quella sia la retta via….

15,25…..era a sinistra…. il nostro cocchiero deve subirsi un paio di minuti di insulti di Carea, ma tornati sui nostri passi imbocchiamo finaolemnte il vialetto di ghiaia dell’Oca Bigia

15,30…..ci sono tutti i compagni di questa impresa……una figura si staglia nitida sopra le altre….livrea e portamento sono unici ed in lui riconosco colui grazie al quale sono due anni che il miracolo dell’Oca Bigia si ripete: il nostro caro Beppo….oltre al nostro Giorgio nazionale altre due facce non sono a me oscure:del resto chi gioca a SW non può non avere presente l’effige del Motore di Gioco, finalmente riesco a conoscerlo di persona l’ING. Massituo; l’altra è sempre di un Ing. il finnico mr. Digital Boy in persona…..rimangono 3 visi a me sconosciuti……e dopo le strette di mano di rito il gioco è fatto: Jackal, Kavos e Fonfluss, non sono più dei semplici avatar….

15, 35… si comincia a chiaccherare del più e del meno e di Di Michele…….dovremo vigilare oggi per evitare che Tony colto da improvvido raptus da retrocessione allo spareggio, al grido di Di Michele Bastardo si avventi contro Kavos……

15,40….ora faccio il serio….è strano vedere come nel nuovo millennio si rovescino i modi canonici sistemi di conoscenza e socializzazione, fino a poco tempo fa…si cercava di dare un’anima ad un volto appena incontrato…oggi abbiamo dato un volto a delle anime che già erano a noi note…..magia della rete direbbe qualcuno.

Fine Prima Parte

Amici non perdete la seconda parte…..c'è una partita di calcetto imperdibile….. :asd:

Condividi se ti piace!
Precedente Cantando sotto la pioggia Successivo Largo ai giovani?

Un commento su “Secondo raduno scudettiano: 18-19/06//2011 – 1^ parte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.