Speranze e precari equilibri

Cari lettori,
Rieccoci di nuovo qui.
Si, è vero, è passato qualche mese dal nostro ultimo articolo, ma ci sono state varie vicissitudini della vita “reale” che avevano costretto a sospendere per un pochino la nostra attività sul blog. Purtroppo nella vita capitano situazioni che non vorremmo mai dover affrontare ma che che inevitabilmente ci vengono poste davanti e solo con la forza di chi ci sta attorno si riesce ad affrontarle
Fatta questa doverosa premessa, e scusandoci nuovamente con Voi lettori per questa pausa “forzata”, bando agli indugi e cerchiamo di riepilogare la situazione.

Innanzitutto, per quanto riguarda ScudettoWeb, al momento nessuna novità dal fronte. O meglio, pareva che tra settembre e ottobre potesse giungere qualche comunicato positivo (o per lo meno qualche voce di corridoio sembra auspicarlo), ma concretamente, ad oggi non abbiamo notizie degne di nota.
Gli unici elementi che ci fa sperare che ScudettoWeb possa ritornare sono sostanzialmente due: 1) la volontà delle “alte sfere”, che, contattate da chi vi scrive, si guardano bene dal dichiarare chiuso il capitolo ed anzi continuano a lavorare indefesse a farlo tornare più in forma che mai, 2) la community Scudettiana, la quale seppure inattiva sulla piattaforma che una volta ospitava il nostro forum, ha comunque trovato altre soluzioni per far rimanere in contattato i vari forumisti non perdendo quello spirito di aggregazione cameratesco che l’ha sempre contraddistinta. Forte di tale caratteristica lo “zoccolo duro” del forum continua a premere “i vertici” per un ritorno di ScudettoWeb.

Venendo invece al calcio giocato c’è da dire che stiamo vivendo un campionato più equilibrato. Forse perchè la Juventus ci ha impiegato un po’ per ritrovare i propri equilibri dopo le importanti partenze estive, o forse perchè le rivali si sono rafforzate, il ventaglio delle aspiranti al titolo quest’anno, almeno per ora, sempre allargato non solo al Napoli, ma anche all’Inter, alla Lazio e forse alla Roma. Al di là della classifica “corta” in cima alla classifica, da registrare l’ottimo avvio sia in termini di risultati che in termini di qualità del gioco della Sampdoria, mentre a soffrire, nonostante l’importante campagna acquisti estiva è il Milan.
Difficile ad oggi far previsioni. Per il momento sembra un campionato equilibrato sia per merito delle dirette protagonisti sia, forse, per l’introduzione del VAR. Il tifoso medio non potrà che apprezzare questo avvio di stagione dove gli equilibri sembrano più incerti rispetto alle ultime 5-6 stagioni e al momento si tratta di un campionato tutto da gustare.
Speriamo invece che non vi sia incertezza per quanto riguarda l’accesso alla fase finale dei Mondiali di Russia. L’Italia dovrà affrontare al playoff la Svezia priva di Ibrahimovic. Non sarà una partita facile, ma gli azzurri possono farcela. Devono solo cercare di non complicarsi la vita da soli (cosa che spesso capita a noi italiani). Il potenziale per far bene c’è, toccherà al C.T. Ventura farlo esprimere al meglio.


Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Precedente Le prossime stelle: tutto sul calcio giovanile Successivo Cadere per rialzarsi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.