Tentazioni indecenti

L’attaccamento alla maglia, il supporto dei tifosi, lo spogliatoio di una squadra, la coerenza dei dirigenti, sembrano valori che stanno scomparendo, soprattutto davanti al vil denaro e ad offerte indecenti.
L’esempio del duplice trasferimento di Thiago Silva e Ibrahimovic dal Milan al Paris Sain Germain è lampante.
Giocatori ritenuti incedibili fino alla vigilia (come detto dagli stessi dirigenti rossoneri), e poi arriva lo sceicco di turno con disponibilità economica “quasi” illimitata che con un colpo solo si porta a casa le due certezze milaniste.
Alla faccia della crisi, alla faccia di chi non trova lavoro, alla faccia dei governi che fanno di tutto per arginare le spese.
Il Milan perde due perni della sua squadra, ma la cifra che riesce ad intascare sembra più che sufficiente per operare sul mercato e mettere a segno colpi importanti per sopperire ai partenti, per tener basso il tetto degli stipendi e, magari, per investire sui giovani.
Ma al tifoso questo non basta, ed infatti la campagna abbonamenti potrebbe subire contraccolpi a causa del valore dei due giocatori appena ceduti, che vanno a sommarsi a quelli già congedati a fine stagione (per l’età avanzata o per altre scelte).
Resta da capire come agirà il Milan sul mercato e per questo c’è tempo fino a fine agosto, ma c’è anche da capire come poter arginare il fenomeno delle “spese pazze” da parte di certi emiri o magnati, in pieno contrasto con il fair-play finanziario, quello tanto auspicato ed invocato da Platini che sembra però cieco quando a esagerare è la società Qatar Investment Authority, proprietaria del PSG, al cui interno lavora il figlio dell’attuale presidente UEFA.
C’è crisi, è vero, certe offerte sono irrinunciabili e, magari, alla lunga possono pure premiare, ma forse sarebbe anche la volta buona di investire sui giovani di casa nostra, magari evitando di fare come la Roma che si è lasciata sfuggire un giocatore promettente come Borini, dopo averlo cresciuto in casa propria.
Stranezze del calciomercato.
Siamo appena a metà luglio e di sicuro ne vedremo ancora delle belle, d’altronde come diceva Oscar Wilde, “Si può resistere a tutto, tranne che alle tentazioni”.

 
Articolo di Kaiserniky
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente A Settembre: Superlega 2012-2013 Successivo Londra 2012: L'Inno Ufficiale

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.