L’anno dopo i mondiali

Come da migliore tradizione italiana, nell’anno dopo i mondiali il campionato di calcio riserva sempre molte sorprese.
Se a questa anomalia post mondiale aggiungiamo il terremoto estivo che ha portato la Juventus in B ed ha visto partire più di una squadra con penalizzazioni più o meno forti ecco che lo scenario attuale della classifica appare un po’ più comprensibile.
Dietro al trio di testa, che appare avere in questo momento del campionato qualcosa in più in prospettiva scudetto troviamo una zona champions league piu’ che mai sorprendente: Siena, Atalanta, Catania e Livorno sono appaiate al quarto posto con 16 punti!
L’equilibrio è forse la vera sorpresa di questo campionato che sta mettendo in evidenza squadre abituate a palcoscenici minori ma che grazie al proprio entusiasmo e quello dei rispettivi ambienti, tifosi e città intere, stanno vivendo un inizio di campionato entusiasmante.
Analizzando i precedenti un cha nche in più per il titolo spetta al Palermo (immaginiamo i tifosi rosanero già dediti ad ogni tipo di scongiuro), che sembra avere le carte in regola per ripetere la cavalcata travolgente che porto’ Verona e Sampdoria alla conquista dello scudetto.
La cosa che ci fa più piacere è che sono protagoniste soprattutto le squadre del Sud, piazze per troppo tempo relegate a vivere di luce riflessa.
Una citazione particolare la merita la Reggina che senza troppi vittimismi, ha già colmato una penalizzazione apparsa eccessiva senza avere un organico appariscente ma rimboccandosi le maniche e mettendo sul campo tanta grinta, forse a Milanello potrebbero imparare qualcosa da loro.

Articolo di Lallo
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Speciali Rubrica Software Successivo I Dischi del mese: Novembre 2006

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.