Merci Zizou

Merci Zizou dovrebbe essere l’inizio dell’ipotetica lettera che qualsiasi amante del pallone dovrebbe scrivere al campione francese. Merci Zizou dovrebbe essere la fine. Grazie, veramente. Ci hai fatto riavvicinare al pallone, in tempi di scandali, di arbitri corrotti, di dirigenti con la faccia di legno e che si credono onnipotenti ci hai dato dimostrazione di quanto sia bello il nostro sport. Merci Zizou per aver scritto un’altra pagina indelebile della storia, per aver dimostrato ancora una volta la tua immensa classe. Per aver ridato la necessaria imprevedibilità al gioco del pallone. Per aver dato una lezione ai troppo lenti quanto irriconoscibili brasiliani, già sicuri di vincere il Mondiale. E Merci Zizou, per tutti gli anni e le gioie (ma anche i dispiaceri) che ci hai regalato, per aver scritto poesie con la tua penna preferita: il pallone. Hai dimostrato anche con il Brasile che i veri campioni si riconoscono nel momento opportuno e che puoi fare duemila spot, ma il calcio fatto di corsa, lotta, sudore e classe è un’altra cosa. Ronaldinho ha ancora molto da imparare.
Quando ti ho visto accarezzare il pallone in quel modo e correre come un ragazzino che ha appena iniziato a giocare ho pensato che il Calcio perderà moltissimo con il tuo ritiro. Ma ho pensato che hai scelto anche il modo migliore per dire addio. Merci Zizou.

Articolo di Zanetti Capitano
A cura del gruppo giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Super Totti! Successivo E ora...i quarti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.