Recensioni V: Decima Giornata

Signore e Signori ecco a voi le recensioni della Decima Giornata della Competizione Musicale V-Anni2000.
Quest'oggi i brani appartengono tutti alla categoria "2009". Giornata equilibrata, con qualche outsider. Tra l'altro, ultima giornata di sfide ufficiali, prima del gran finale


Antosalgio: White Lies – To Lose My Life
Apre le recensioni come di consueto,  il manager siculo. Quest'oggi, per la decima giornata ci propone un brano noto qualche manager, ma non a tutti (e nemmeno a nessuno). Il brano, dalle venature tetre, ritmicamente trascina e coinvolge l'ascoltatore. Pecca forse un pelino in ripetitività, ma nel complesso è comunque una buona scelta. Forse non arriverà nelle zone alte della classifica, ma un buon piazzamento dovrebbe comunque riuscirlo ad ottenere.

BrainDamage85: Relentless 7 – Shimmer And Shine
Torna il manager calabro-lugano e lo fa rispolverando un brano forse passato un po' in sordina (ma non sulle magiche frequenze scudettiane). Un brano bello energico, carico, ben ritmato che trasmette positività a chi l'ascolta. Forse non la scelta migliore per invogliare i manager più "smielati e sentimentali" ma comunque una scelta indirizzata ad un pubblico trasversale. Anche se la proposta è una seconda scelta, potrebbe arrivare in zona podio e chissà, magari…

Canemacchina: Mando Diao – High Heels
Generi e gusti innovativi ed alternativi per il "da sempre strampalato" Canemacchina. Una band svedese sconosciuta ai più. Un brano soft, perchè la musica non deve essere per forza casino o urla. Interessante come proposta, ma forse, conoscendo la giuria, non sarà pienamente premiata. Per la critica, invece la sufficienza è pienamente meritata, anzi per l'originalità, per l'innovazione, e per il sound semplice ed efficace potrebbe lottare per la zona podio (per la critica).

Carea: Pearl Jam – Just Breathe
E arriviamo al manager toscano. Partiamo col dire che la critica dice quello che pensa e non deve per forza piacere a tutti o deve essere per forza la "Bibbia". Quindi ognuno può pensare quello che vuole riguardo i brani in gara, noi cerchiamo solo di dire quali sono, secondo noi, i brani interessanti e non, piacevoli e non, che ci sono di giornata in giornata. Poi se il fattore sorpresa ed innovazione sono presenti, ben venga. Non è un obbligo, ma tanto meglio se è presente.
Venendo al brano in questione: è un pezzo recente (come tutti quelli di questa giornata), conosciuto e indubbiamente piacevole. Una dolce "ninna nanna in stile grunge". Certo, la scelta piace ed è indirizzata ad un pubblico trasversale: sono presenti elementi grunge e soft romantici Tuttavia c'è da dire che la proposta sembra fin troppo scontata, per la serie "proviamo a vincere facile". Certo in termini di classifica potrebbe ripagare il manager toscano, magari anche con posizioni di vertice, ma se tutti quanti fanno questo ragionamento, escludendo quindi in fase di selezione gruppi, autori e brani sconosciuti al grande pubblico..tanto vale ascoltare la radio e amen.

Joey: Gotthard – Tears To Cry
Dalle Alpi alle Piramidi, dal Manzanarre al Reno, dalla Calabria alla Svizzera, la musica non conosce confini. E così il manager reggino ci propone un brano della band elvetica. Un brano, noto forse solo agli amanti del genere. Piacevole, con differenti cambi d'intensità, dal passionale, al soft, dal maestoso al casinaro…Un brano energico, impetuoso che piace e convince. Forse non per tutti i palati dei votanti ma un piazzamento nella parte alta della classifica, potrebbe riuscire ad ottenerlo.

Knaz00: Billy Talent – Rusted From The Rain
L'animo dark della competizione torna in scena, e lo fa proponendo un brano sconosciuto ai più. Brano ritmicamente semplice, che a tratti potrebbe risultare ripetitivo, tuttavia la base ritmica ben si concilia con la parte melodica che presenta (anche se non sempre) diversità di melodia. Brano carico, energico che va in crescendo di intensità. Brano piacevole, anche se forse leggermente monotono e poco trasversale. Piace (anche se non pienamente) alla critica. La giuria, è probabile invece che lo assesti verso metà classifica, se tutto va bene.

Lallo: Samuele Bersani – Il bombarolo
Esperienza ed innovazione queste le armi affilate dal vetusto per questa giornata. Un brano sempre verde di Fabrizio De Andrè cantato e reinterpretato da Samuele Bersani. Profondità testuale e semplicità musicale, conditi da orecchabilità del tutto. Una scelta profonda, interessante e che dimostra una buona memoria del romano matusa della competizione. Certamente un brano non casinaro che potrebbe non piacere ai metallari, ma i metallari stessi potrebbero avere una sensibilità d'animo tale da apprezzare questo brano.
Potrebbe essere l'outsider per antonomasia di questa giornata. Nessun piazzamento potrebbe essergli precluso, e potrebbe anche sognare in grande..
.

Marcomix: Ministri – Tempi Bui
Dalle pendici del Vesuvio, in una città non propriamente semplice come Napoli arriva la proposta odierna di Marcomix. Tempi bui, un brano il cui titolo dice già tutto. Certamente azzeccato per il momento non facile che vive il Paese e ancora più azzeccato se chi lo porta in gara è del capoluogo campano, ovvero una città non propriamente "facile"…Un brano rock alternativo, di rabbia mista a rammarico, disperazione e riflessione. Un brano piacevole, interessante che può far bene. Forse non lotterà per la vittoria ma un buon piazzamento lo dovrebbe ottenere.

Mike75: Franz Ferdinand – No You Girls
Con un brano dal ritmo quasi da "febbre del sabato sera" arriva Mike che, con movimenti sinuosi da ballerino provetto e vestito sobriamente da cugino di campagna, ci propone un brano noto ma comunque piacevole dei Franz Ferdinand. Una seconda scelta che è un brano semplice, ben ritmato, allegro e vivace, ma senza troppe pretese che dovrebbe piazzarsi verso metà classifica.

Pezzotto: Paolo Nutini – Candy
Tra uno scoop calcistico e l'altro il fido Pezzotto si diletta con la musica. Quest'oggi niente vuvuzulas, ma musica strappa lacrime. Un brano lento, con venature romantiche, forse troppo soft per arrivare alle zone salienti della classifica. Pezzotto questa votla ha rischiato con un brano estreamente smielato e la giuria potrebbe relegarlo non oltre la metà della classifica (nel migliore dei casi), non gli resta che sperare nella buona sorte.

Razorbladeromance: Mumford And Sons – The Cave
Gruppo inedito per la competizione, quello che schiera quest'oggi il vicentino bizzarro. Proposta interessante, rimo piacevole, ma melodia a tratti un po' infantile. Il brano, a momenti, sembra la versione moderna di una filastrocca per bambini, ma ciò non significa che debba per forza far schifo. Quello che trasmette è positività e spensieratezza. Un brano fanciullesco, spensierato e positivo. Un brano da metà classifica, senza grandi pretese.

Torre878: Porcupine Tree – Time Flies
Per chiudere il suo percorso agonistico nella competizione musicale, il direttore opta per uno stile a lui più consono e vicino anzi questa volte forse è rappresentanto in maniera limpida e chiara.. Propone i Porcupine Tree,una formazione britannica che nella sua storia è stata chiaramente influenzata dalla musica dei Pink Floyd. Ed il brano di oggi non è da meno. Un brano lungo 12 minuti in cui si mischiano sensazioni ed umori anche contrastanti. Tra la soavità e la musica celestiale, tra quella ipnotica e quella un po' più ribelle. Il brano piace alla critica anche se forse risulta a momenti, un po' troppo ipnotica. Dovrebbe fare bene anche in classifica, ma c'è da dire che i rockettari più scatenati forse non lo apprezzeranno particolarmente. Ma nel complesso una buona scelta, ad hoc per chiudere nel segno di Torre la Competizione V.

Zande85: Skunk Anansie – Because Of You
A valanga torna il ribelle Zande. Quest'oggi proponendo un brano certamente conosciuto e noto al grande pubblico. Un brano dalla melodia e dal ritmo intrigante per quanto semplice, dalla carica piacevole che ben si alterna a momenti più tranquilli e ad altri più solenni. Una buona scelta, forse un po' troppo nota, ma comunque una buona scelta. Difficile fare previsioni, ma da metà classifica in su, tutto è possibile.

Zanetti_Capitano: Placebo – Battle For The Sun
Torna il manager da giardino con un brano che potrebbe essere estivo o comunque sembrare rivolto al tema delle energie rinnovabili. Una seconda scelta intensa, dal ritmo piacevole con un crescendo di intensità che ben finalizza il brano. Brano all'insegna della speranza. Non eccezionale, ma neanche pessimo che comunque piace alla critica ma forse non abbastanza per convincere anche la giuria.

Zhaman: The Horrors – Who Can Say
Chiude l'ultima giornata di battaglie il molisano invisibile. Un brano dall'ambientazione da depressione, quasi cupa. Brano forse un po' troppo piatto e deprimente al tempo stesso. Piace il tentativo di originalità, proponendo una band sconosciuta ai più, ma il brano in sè non convince appieno la critica. Poteva chiudere meglio il suo cammino, ma tant'è. …Nel complesso un brano che potrebbe fare fatica ad arrivare a metà classifica.

Condividi se ti piace!
Precedente Champions & Uefa Superleague Clausura: Risultati Quarti di Finale Successivo Il vizio

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.