Nozze di cristallo

20 anni.
20 anni di gioie (poche negli anni 80-90) e delusioni (tante).
20 anni di matrimonio con lo scudetto.
Era il 10 maggio 1987 quando Napoli festeggiava il suo primo tricolore, quando Maradona era il suo re, quando tutta una città impazziva di gioia.
Una gioia durata 4 anni, quando la squadra partenopea vincerà il suo secondo scudetto trascinata ancora dal campione argentino.
Il declino del Napoli corrisponderà poi al declino e la partenza di Maradona, travolto da vicende personali troppo gravi per poter rimanere all’ombra del Vesuvio.
La squadra non si riprenderà più, la società non riuscirà negli anni ad evitare il fallimento ed il Napoli dovrà ricominciare tutto da capo dall’inferno della c.
Ora con un nuovo presidente ed una società sana, la rincorsa è incominciata, la A è vicina, le grandi sfide con Inter, Juventus, Milan e Roma per i posti che contano stanno per tornare.
Una sola cosa non è mai fallita, una cosa sola non è mai retrocessa, una sola cosa è sempre stata viva: l’amore dei napoletani per la loro squadra, il calore e l’affetto di una città che ha risposto alla serie c con settantamila spettatori e che vuole ancora festeggiare, vuole ancora sentirsi protagonista.
20 anni fa Carnevale segnava il goal che regalava il primo scudetto al Napoli (nella partita contro la Fiorentina nella quale segnò anche Roberto Baggio), 20 anni fa Napoli entrava nella storia, 20 anni fa c’era una città in festa che per un giorno aveva dimenticato tutti i suoi problemi, che per un giorno era diventata capitale d’Italia.

Articolo di Mike75
A Cura del Gruppo Giornalistico di ScudettoWeb

Condividi se ti piace!
Precedente Cala il sipario sulla 2.0...ultime premiazioni Successivo 90° Giro d'Italia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.